ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Misure anti-Covid: Georgia in piazza

Di Euronews
euronews_icons_loading
Misure anti-Covid: Georgia in piazza
Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

Rulli di tamburi, maschere e palloncini. La Georgia piegata dalle misure anti-Covid sfida il coprifuoco e scende in piazza per invocare più libertà. Principale rivendicazione che si leva dalle strade della capitale Tblisi, quella di un allentamento delle restrizioni che stanno strangolando l'economia.

L'opposizione: "Crisi strumentalizzata per svuotare il Parlamento dei suoi poteri"

Una protesta che si tinge però anche di accuse di strumentalizzazione politica alla maggioranza. "Sono due le principali ragioni per cui siamo in piazza - dice Elene Khoshtaria, esponente dell'opposizione georgiana -. La prima è la compressione dei diritti democratici, con l'esautorazione del Parlamento dal processo decisionale. La seconda ragione è l'enorme prezzo economico delle misure sanitarie che si trovano a pagare popolazione, negozianti e piccoli esercenti. E' contro tutto questo che manifestiamo".

Già nelle scorse settimane il governo aveva ceduto alle critiche, autorizzando i ristoratori a servire pasti all'aperto in settimana. Coprifuoco serale e chiusura di impianti sciistici e strutture ricettive, continuano però ad allarmare le associazioni di categoria, che denunciano perdite senza precedenti.