Troppi morti in Sassonia: bare accatastate in luoghi di fortuna

Troppi morti in Sassonia: bare accatastate in luoghi di fortuna
Diritti d'autore Alvaro Barrientos/Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved
Di Kate Brady
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il Land tedesco come Bergamo nella prima ondata

PUBBLICITÀ

La Sassonia come Bergamo nella prima ondata. Troppi morti e i servizi funerari vanno in tilt. Passa anche un mese prima che i parenti possano celebrare l'addio al proprio al caro. Il Land ha dovuto chiedere aiuto ai forni crematori degli altri distretti. L'età media avanzata e il mancato rispetto delle regole fanno sì che la regione abbia la maglia nera in Germania.

Nella maggior parte dei casi si tratta di anziani in case di riposo. A volte andiamo più volte al giorno nella stessa residenza. Sono situazioni atroci. Vediamo gli operatori delle Rsa esausti.
Benjamin Wolf
gestore di pompe funebri

I lavoratori del settore hanno faticato a farsi inserire nella lista di coloro che lavoravano per l'emergenza. Per vedersi garantite attrezzature adeguate e assistenza per i loro figli.

I forni crematori vengono spinti al limite. In Sassonia ci sono 10 crematori, che forniscono circa 1.700 posti in magazzini refrigerati. Ma, in questo momento, stanno lottando per tenere il passo con i morti. In alcuni luoghi, le bare sono state accatastate una sopra l'altra, mentre in altri sono state spostate in depositi di fortuna.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Record di decessi da coronavirus in Germania

La Germania torna al lockdown fino al 10 gennaio

Coronavirus: container frigo per bare a Tortona, stop delle pompe funebri a Bergamo