ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Zimbabwe: il taekwondo contro i matrimoni infantili, per salvare le spose bambine

euronews_icons_loading
Zimbabwe: il taekwondo contro i matrimoni infantili, per salvare le spose bambine
Diritti d'autore  Tsvangirayi Mukwazhi/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Nello Zimbabwe, il taekwondo sfida i matrimoni infantili.

Maritsa Natsiraische, studentessa di 17 anni, è lo spirito-guida e protettrice di tantissime potenziali spose bambine (età 10-12 anni) di Epworth, città dormitorio alla periferia di Harare, la capitale dello Zimbabwe.
Maritsa ha creato dal nulla una scuola di taekwondo, a cielo aperto e completamente gratuita.

Tsvangirayi Mukwazhi/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Allenamento di taekwondo in una palestra a cielo aperto.Tsvangirayi Mukwazhi/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.

"Dopo l'allenamento, parliamo anche dei problemi"

Spiega Maritsa:
"Faccio taekwondo da anni e grazie a questo sport voglio liberare la mia città dai matrimoni infantili. Ma voglio fermare anche l'abuso di droga, perché la maggior parte degli adolescenti assume stupefacenti. Quindi voglio tenerli ooccupati con il taekwondo".

Arte marziale di origine coreana, poco conosciuta a queste latitudini africane, il taekwondo sta riscuotendo un insperato successo a Epworth. E la palestra all'aria aperta di Maritsa riaprirà appena cesseranno le restrizioni anti-Covid imposte dal governo dello Zimbabwe.

Continua Maritsa:
"Da quando ero alle elementari, quasi tutte le mie amiche sono rimaste incinte e si sono sposate. Poi, da quando sono andata al liceo, mi sono resa conto che alcune di loro, ora, hanno dei figli e molti problemi. Questi matrimoni hanno portato violenze e disperazione e le stesse mamme sono ancora bambine. Non possono occuparsi di una famiglia. Dopo l'allenamento, parliamo anche dei loro problemi".

Tsvangirayi Mukwazhi/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Il progetto di Maritsa vale più di mille medaglie.Tsvangirayi Mukwazhi/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.

Maritsa, attraverso la sua associazione chiamata "Vulnerable Underaged People's Auditorium", spera di aumentare la fiducia, sia delle ragazze sposate che di quelle nubili, attraverso le lezioni di arti marziali e le discussioni che ne seguono.

Seguono con entusiasmo le istruzioni di Maritsa per allungare, calciare, colpire, colpire, prendere a pugni e allenarsi. Ma seguono anche i suoi consigli di vita e, in particolare, sui pericoli del matrimonio infantile.
Prima, però, bisogna convincere le famiglie a lasciare iscrivere le figlie ai suoi corsi...

"Con le giovani donne e le ragazze parlo semplicemente delle loro vite. E uso il mio sport, il taekwondo, per incoraggiarle a non intraprendere matrimoni e gravidanze precoci", aggiunge Maritsa.

Matrimoni infantili vietati, eppure...

Ufficialmente, nello Zimbabwe sono ora vietati i matrimoni sotto i 18 anni - dopo che la Corte Costituzionale, nel 2016, ha abolito la precedente legislazione che permetteva alle ragazze di sposarsi a 16 anni -, ma nella realtà, in tutta l'Africa del Sud, le famiglie più povere continuano ad accettare la pratica del matrimonio infantile delle loro figlie in cambio di denaro.

Secondo l'UNICEF, il Fondo delle Nazioni Unite per l'Infanzia, si stima che il 30% delle ragazze dei paesi dell'Africa meridionale si sposi ben prima dei 18 anni.

➡️ L'incubo del matrimonio infantile

AP Photo
Maritsa prova a convincere le famiglie a lasciar iscrivere le bambine e le ragazze ai suoi corsi.AP Photo