ULTIM'ORA
This content is not available in your region

State a casa e guardate qui i fuochi d'artificio per festeggiare il 2021

Access to the comments Commenti
Di Redazione digitale
Quest'anno ce li guardiamo in solitudine dal televisore, i fuochi d'artificio
Quest'anno ce li guardiamo in solitudine dal televisore, i fuochi d'artificio   -   Diritti d'autore  Charlie Riedel/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Dall'altra parte del mondo il 2020 finisce prima, beati loro!

Tuttavia, anche agli Antipodi non ci sarà nessuno in piazza per godersi lo spettacolo dei fuochi artificiali. Tutti a casa, a vedere le dirette degli spettacoli pirotecnici - che trovate qui sotto ⬇️.

L'Australia sarà tra le prime nazioni a dare il benvenuto al 2021. In un anno normale, oltre un milione di persone si sarebbe riversato al porto di Sydney, sdraiate e accalcate sui prati della baia, per vedere i fuochi d'artificio che illuminano il Sydney Harbor Bridge. Lì è piena estate, tutti in maglietta a maniche corte.

Le autorità locali quest'anno consigliano a tutti di restare a casa propria, naturalmente.

Si è ammessi nel centro di Sydney solo muniti di una prenotazione al ristorante, o se si è uno dei cinque ospiti ammessi da amici che vivono in centro città. Nessuno viene fatto entrare nel perimetro urbano senza permesso.

Alcuni ristoranti di harborside fanno pagare fino a 1.690 dollari australiani (1.294 dollari) per un posto a sedere, indica il quotidiano The Daily Telegraph di Sydney.

Sydney è la città più popolosa d'Australia e anche quella dove il nuovo coronavirus sta circolando di più nelle ultime settimane. Melbourne, la seconda metropoli del Paese, ha cancellato lo spettacolo pirotecnico.

"Per la prima volta in molti, molti anni abbiamo preso questa grande decisione e difficile decisione di annullare i fuochi d'artificio", ha detto il sindaco di Melbourne, Sally Capp. "L'abbiamo fatto perché sappiamo che attirano fino a 450mila persone in città", ha aggiunto.

In Nuova Zelanda, due ore avanti rispetto a Sydney - così come in molti stati insulari del Pacifico del Sud, dove non sono riportati casi di COVID-19 - le celebrazioni di Capodanno saranno le stesse di sempre.

In Cina si festeggia piuttosto il Capodanno lunare, che cade a febbraio 2021, rispetto a quello solare del 1° gennaio. Tuttavia, i festeggiamenti dell'occidentalissimo San Silvestro sono cresciuti in popolarità negli ultimi anni.

Quest'anno ci saranno, ma in forma ridotta. A Beijing si terrà un conto alla rovescia con pochi invitati, mentre altri eventi in programma sono stati cancellati. Non aiutano le temperature notturne che scenderanno a -15 gradi Celsius e scoraggeranno in molti dal trascorrere la notte fuori con amici.

A Taiwan è in programma il consueto (e bellissimo) spettacolo pirotecnico sull'iconica torre della capitale, Taipei 101, assieme alla cerimonia dell'alzabandiera davanti al Presidential Office Building, la mattina successiva.

L'isola è spesso citata come un caso esemplare nella lotta alla pandemia, avendo fatto registrare solamente 7 morti e 700 casi confermati di Covid-19.

Ad Hong Kong, ex colonia britannica con un sacco di espatriati, normalmentea i festeggiamenti sono belli scatenati, soprattutto sul lungomare e nei quartieri della movida.

Per il secondo anno consecutivo, tuttavia, i fuochi d'artificio di Capodanno sono stati cancellati, questa volta per via del coronavirus piuttosto che per ragioni di sicurezza pubblica.

Ancora tormentata dall'epidemia di coronavirus, le norme di distanziamento sociale di Hong Kong limitano gli incontri a due sole persone. I ristoranti devono chiudere entro le 18. Non sono ammessi spettacoli dal vivo e balli. Ciononostante, i centri commerciali rimangono affollati.

In Giappone, in molti hanno messo momentaneamente nel cassetto la tradizione di ritornare alle case di famiglia per le vacanze invernali. I ristoranti delle zone più rurali hanno visto calare in maniera sostanziale il loro giro d'affari, mentre le consegne a domicilio del tradizionale cibo "portafortuna" di Capodanno ", "osechi", hanno avuto un boom.

L'imperatore Naruhito ha diffuso un messaggio video per il nuovo anno: non si affaccerà più dalla finestra con il resto della famiglia imperiale per salutare la folla.

Sospesi i servizi ferroviari e cancellate alcune cerimonie per il conto alla rovescia.

Il santuario Meiji, nel centro di Tokyo, attira milioni di persone ogni anno. Durante le vacanze di Capodanno è solitamente aperto tutta la notte ma quest'anno chiuderà le sue porte alle 16 del 31 dicembre.

In Corea del Sud, il governo della città di Seoul ha annullato la cerimonia della campana Boshingak per la prima volta dal 1953, anno di fine della guerra di Corea.

Le spiagge e gli altri luoghi dove la gente di solito si riunisce per assistere alla prima alba dell'anno saranno chiuse. La città di Pohang prevede invece di trasmettere in diretta su YouTube il sorgere del sole su alcune delle sue spiagge.