ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Economia in sofferenza, un Natale di cui ci ricorderemo a lungo

Access to the comments Commenti
euronews_icons_loading
Aptv
Aptv   -   Diritti d'autore  Images
Dimensioni di testo Aa Aa

Alle immagini struggenti dei nostri familiari lontani ci siamo purtroppo abituati. Il virus ci ha tenuto a distanza dai nostri cari in questo periodo di feste. Limitazioni e distanziamento ci hanno costretto a rinunciare alle consuete tradizioni. Il coronavirus però, ha devastato l'italia non solo nei sentimenti, ma anche nell'economia.

Sono state feste divise tra regole da rispettare e rimpianti. A dirlo un documento della Coldiretti. 3 italiani su 4 hanno rinunciato a pranzi e cene con parenti e amici per rispettare le regole e per timore della pandemia.

C’è stato un crollo della spesa di 1,8 miliardi di euro per i cibi e le bevande consumati tra la cena della vigilia e il pranzo di Natale con un calo del 31% rispetto allo scorso anno.

La perdita ascende addirittura a 4,1 miliardi per le mancate spese dei turisti italiani di Natale e Capodanno che lo scorso anno hanno trascorso in media sei giorni fuori casa. Il tutto, sommato alla mancanza di turisti stranieri, tutto questo ha messo in affanno il Pil italiano. Un ennesimo lascito di questo maledetto 2020 che si avvia alla fine e di cui ci ricorderemo a lungo.