ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il regalo di Natale di Boris Johnson: "vende" bene l'accordo-Brexit agli inglesi. Ci crederanno?

Di Euronews
euronews_icons_loading
Boris Johnson durante il suo videomessaggio su Twitter.
Boris Johnson durante il suo videomessaggio su Twitter.   -   Diritti d'autore  .
Dimensioni di testo Aa Aa

Boris Johnson celebra a modo suo, con un video-messaggio in stile imbonitore su Twitter, l'accordo commerciale post-Brexit.

Sebbene abbia richiesto "enormi concessioni da parte britannica", come riportato dal negoziatore David Frost, il primo ministro inglese rivende ai suoi connazionali l'accordo come uno splendido regalo di Natale.

L'entusiasmo alle stelle di Boris Johnson.

Un estratto dei discorso:
"E a proposito, stasera, la vigilia di Natale, ho un piccolo regalo per chiunque cerchi qualcosa da leggere in quel sonnolento momento dopo il pranzo di Natale...
Ed eccolo qui, lieta novità di grande gioia, perchè questo è un accordo!
Un accordo per dare certezza al business e ai viaggiatori e a tutti gli investitori del nostro paese dal 1° gennaio 2021, un accordo con i nostri amici e partner dell'UE.

Ricordate l'altro accordo? Quello con il quale siamo usciti il 31 gennaio?
Quell'accordo era solo l'inizio.
Questa è la festa! Con tanto pesce, a proposito...

.
Ancora un frame del video-messaggio di Boris Johnson..

E credo che questa sarà la base di una felice, proficua e stabile collaborazione con i nostri amici dell'UE per gli anni a venire.

Ecco, questa è la buona notizia da Bruxelles.
Abbiamo messo i germogli... E Buon Natale a tutti voi!"

L'integrale del video su Twitter, se vi interessa.

Giudizio sospeso

Comunque sia, in un anno molto intenso per lui (anche le elezioni vinte a dicembre 2019) anche a livello personale, Boris Johnson conclude il percorso della Brexit e strappa un accordo commerciale con l'Unione europea (da ratificare a Westminster, dal 30 dicembre): tutte cose che non erano riuscite al suo predecessore, Theresa May.

Il giudizio sul suo operato lo lasciamo ai posteri.