EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Voli diretti Rabat-Tel Aviv: Marocco e Israele avviano relazioni

Voli diretti Rabat-Tel Aviv: Marocco e Israele avviano relazioni
Diritti d'autore AP Photo
Diritti d'autore AP Photo
Di euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nel quadro degli "accordi di Abramo". In cambio il Marocco avrà il riconoscimento USA della sua sovranità sul Sahara occidentale

PUBBLICITÀ

Due settimane dopo l'annuncio dell'avvio di normali relazioni diplomatiche tra Marocco e Israele, è stato inaugurato il primo collegamento aereo diretto senza scalo tra Tel Aviv e Rabat.

Alla cerimonia svoltasi presso l'aeroporto internazionale di Tel Aviv, oltre a Jared Kuchner, genero e consigliere del presidente USA Trump, è intervenuto anche David Friedman, ambasciatore statunitense in Israele, che ha sottolineato come il Marocco sia il sesto paese arabo, e il quarto negli ultimi quattro mesi, a normalizzare le sue relazioni con Tel Aviv sulla base degli "accordi di Abramo" sponsorizzati dalla Casa Bianca. Un commento entusiastico è stato diffuso anche dallo stesso presidente Trump.

Ma se gli accordi di Abramo incassano il consenso di alcuni, vengono criticati da una parte dei paesi arabi, perché di fatto rompono il blocco dei paesi finora schierati accanto ai palestinesi.

In cambio della normalizzazione dei rapporti con lo stato di Israele il Marocco ha ottenuto il riconoscimento statunitense della sua sovranità sul Sahara occidentale.

Secondo alcuni osservatori il prezzo del riavvicinamento tra Rabat e Tel Aviv sarebbe pagato in definitiva dal popolo saharawi, che vede negate le sue aspirazioni di indipendenza, e da quello palestinese, che si ritrova molto più isolato sulla scacchiera regionale.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele, sciolto il Parlamento: cade il governo Netanyahu-Gantz, si torna a votare

Gaza, Israele attacca una scuola gestita dall'Onu. Almeno 14 i morti

Israele, al volante di un'auto investe e ferisce quattro militari dell'Idf