This content is not available in your region

Covid-19 e salute mentale, crescono ansia e disturbi alimentari

Access to the comments Commenti
Di Giorgia Orlandi  & Gioia Salvatori
euronews_icons_loading
Covid-19 e salute mentale, crescono ansia e disturbi alimentari
Diritti d'autore  Giorgia Orlandi

"Mi sentivo come se il mondo mi stesse cadendo addosso, non potevo uscire dalla mia stanza e abbracciare i parenti e allo stesso tempo non potevo cercare un lavoro, mi sentivo a terra, in ginocchio". Così una donna di 30 anni che in sofferenza psicologica si è rivolta, a Somma Vesuviana, al servizio comunale di assistenza psicologica, convertito dall'inizio della pandemia nel servizio di assistenza via videochiamata “Psicologia – Emergenza Covid 19”. La donna quando ha scoperto di avere il Covid-19 si è sentita persa, in più c'era il senso di colpa per aver infettato la madre. L'autoisolamento è stata un'esperienza dura. Questo ha suscitato pensieri che sarebbe stato difficile per lei gestire senza un aiuto. Così a marzo si è rivolta al servizio.

In aumento i disturbi del sonno scatenati dalla sovra-esposizione allo schermo

Si tratta di un team di psicologi che opera in 6 comuni campani con capofila Somma Vesuviana. Dall'inizio dell'esperienza a primavera, le chiamate sono raddoppiate. I giovani, raccontano gli psicologi, sono quelli che dimostrano la varietà maggiore di sintomi: "Abbiamo rilevato soprattutto disturbi del sonno come l'insonnia verosimilmente legata all'abuso dello schermo - racconta la psicologa Gabriella Busiello - anche perché sono costretti non solo alla didattica a distanza ma anche a cercare gli amici attraverso i social; poi tristezza, abbiamo avuto una sintomatologia ansiosa e in particolare disturbi alimentari con alterazione nella condotta di assunzione del cibo soprattutto nelle ore notturne".

I disturbi? Dureranno finché ci sarà la crisi

Nel dettaglio il 50 % degli utenti lamenta disturbi d'ansia il 25 % di alimentazione, quest'ultimi sono soprattutto under 18. Questo comune è uno dei pochi in Italia che offre un servizio fast-track, senza attese, la consultazione è il giorno stesso o al massimo il giorno dopo, rispetto alla chiamata dell'utente, spiega Iolanda Marrazzo, direttore dei servizi sociali di Somma Vesuviana.

Un quadro completo degli effetti psicologici della pandemia ovviamente non è ancora disponibile. E' facile immaginare che finché durerà la crisi economi ci saranno conseguenze sulla salute mentale di molte persone.