ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Attacchi Bruxelles del 2016: via al maxi processo a porte chiuse

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Attacchi Bruxelles del 2016: via al maxi processo a porte chiuse
Diritti d'autore  AP Photo/Sylvain Plazy
Dimensioni di testo Aa Aa

La ex sede della NATO a Bruxelles, è stata trasformata in un’enorme aula di tribunale per i processi relativi agli attentati in Belgio del 2016. A porte chiuse il tribunale deciderà quale dei 16 imputati dovrebbe andare a un processo completo e su quali accuse.

Alla sbarra finiranno gli imputati coinvolti nel piano che ha portato ai tre attacchi che fecero decine di morti e centinaia di feriti. Per il momento, tuttavia, le deliberazioni sono principalmente procedurali. Quanto avverrà nei prossimi giorni giorni si svolgerà tutto a porte chiuse, e dopo potrà essere preparato il processo vero e proprio.

Gli attentati di Bruxelles

Il 22 marzo 2016 un attentato suicida nella sala partenze dell’aeroporto di Bruxelles è stato il primo di tre attacchi. Quasi esattamente un’ora in dopo una bomba è esplosa sulla metropolitana alla stazione Maelbeek, nel quartiere europeo della città.

Tre dei quattro attentatori morirono durante i loro stessi attacchi. Mentre il quarto si allontanò. Oltre a lui, l’elenco degli imputati è composto da 12 nomi, otto dei quali sono accusati di 32 capi di omicidio aggravati, tutti con la movente di attacco terroristico.

Ci sono inoltre 687 accuse di tentato omicidio terroristico, tra coloro che sono stati feriti o addirittura presenti ai due attentati. L’attentatore sopravvissuto è Mohamed Abrini. Altri sono stati coinvolti in un modo o nell’altro nell’organizzazione e nella pianificazione dell’operazione. A seconda del coinvolgimento dovranno affrontare accuse più o meno gravi. Il mega processo dovrebbe iniziare probabilmente verso la fine del 2021.

La questione principale sarà se andrà avanti con o senza un giuria e se tutti gli imputati saranno processati contemporaneamente. In ogni caso il processo o eventualmente i processi che ne seguiranno saranno diversi da qualsiasi cosa la giustizia belga abbia avuto a che fare fino ad adesso. Se tutte le accuse mosse dall’ufficio del procuratore federale saranno accettate dal tribunale, ci sarà un elenco di accuse lungo 30.000 voci.