ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Nave esplorativa turca torna a casa in piena crisi con Atene

Di Alberto De Filippis
euronews_icons_loading
Images
Images   -   Diritti d'autore  DHA
Dimensioni di testo Aa Aa

La nave esplorativa turca Oruc Reis è tornata a casa a meno di due settimane da un vertice dell'Unione europea in cui il blocco valuterà possibili sanzioni contro Ankara.

Turchia e Grecia, entrambe membri della Nato, hanno rivendicazioni contrastanti sulle piattaforme continentali e circa i diritti sulle potenziali risorse energetiche nel Mediterraneo orientale. Le tensioni sono scoppiate ad agosto quando Ankara ha inviato Oruc Reis per delineare le prospettive di perforazione energetica nelle acque rivendicate anche da Atene.

Dopo settimane di tensione, Ankara e Atene hanno deciso di riprendere i colloqui sulle loro contestate rivendicazioni marittime a settembre, ponendo fine a una pausa di 4 anni. Ma da allora la Grecia ha detto che non inizierà i colloqui finché le navi turche saranno in acque contese.

La scorsa settimana, il Parlamento dell'UE ha chiesto sanzioni contro Ankara per la visita del presidente Recep Tayyip Erdogan a Cipro del Nord e per le operazioni turche nel Mediterraneo orientale, che ha definito illegali.

I leader europei s'incontreranno l'11 e il 12 dicembre per discutere le sanzioni, con la Francia che guida il blocco che chiede di punire la Turchia.