ULTIM'ORA
This content is not available in your region

ONU, a maggioranza approvata la "politica di Minsk sui diritti umani"

euronews_icons_loading
ONU
ONU   -   Diritti d'autore  Ginevra
Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre in Bielorussia le manifestazioni dell'opposizione continuano a venire represse con brutalità, il Consiglio per i Diritti umani delle Nazioni Unite ha approvato a maggioranza la linea tenuta dal governo di Minsk.

A favore hanno votato 51 paesi, tra cui anche la Russia. "Accogliamo con favore l'attuazione da parte di Minsk delle raccomandazioni fatte nell'ambito del secondo ciclo delle revisioni periodiche. In condizioni di pressioni esterne crescenti non è stato facile", ha detto Gennady Gatilov, rappresentante permanente della Russia presso l'ONU di Ginevra.

Contro si sono espressi 41 paesi, tra i quali gli USA, che hanno proposto una censura del governo bielorusso per violazione dei diritti umani nella repressione delle manifestazioni.

"Le elezioni presidenziali bielorusse del 9 agosto sono state fraudolente e siamo profondamente preoccupati per il continuo uso della violenza, delle intimidazioni e della repressione contro la popolazione. Chiediamo alle autorità di dar prova di moderazione e di impegnarsi in un dialogo autentico con la società civile bielorussa", ha detto Andrew Bremberg, rappresentante permanente degli USA presso l'ONU di Ginevra.

Critiche al voto in sede ONU sono arrivate anche da UNWatch, una ONG vicina all'American Jewish Committee, che ha parlato di "falsi elogi rivolti agli oppressori" ed ha accusato il Consiglio per i Diritti umani di aver offerto sostegno al governo di Alexander Lukashenko.