ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Non è mai troppo tardi. Erasmus per imprenditori. Rilanciarsi professionalmente nell'internazionale

euronews_icons_loading
Non è mai troppo tardi. Erasmus per imprenditori. Rilanciarsi professionalmente nell'internazionale
Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Avviare e far crescere un'attività può essere frustrante. Dopo tutto, se essere il capo di te stesso fosse così facile, sicuramente più persone lo farebbero. In Business Planet ci concentriamo sull'imprenditorialità. Nello specifico, siamo in Belgio per vedere come, un programma di scambio europeo abbia aiutato un'imprenditrice in erba a trasformare la sua attività in un grande successo.

Il Belgio ad esempio, è un leader mondiale quando si tratta di allevare e addestrare cavalli. È per questo che Susanna, di origine italiana, è venuta qui. Avendo lavorato con i cavalli per 15 anni, sentiva che era giunto il momento di avviare la propria azienda.

Euronews
EuronewsEuronews

Ma per farlo, aveva bisogno di più esperienza tecnica. Grazie all'Erasmus per giovani imprenditori, ha avuto la possibilità di lavorare con Frantz Ducci, un esperto allevatore e addestratore.

Spiega Susanna: "Grazie a questo programma ho conosciuto meglio le caratteristiche dell'allevamento e addestramento dei cavalli qui in Belgio. È molto diverso dall'Italia e ho migliorato molto il mio inglese e il mio francese."

Il programma EYE cerca di dare un vantaggio agli imprenditori di nuova costituzione o agli aspiranti imprenditori abbinandoli a imprenditori esperti. L'obiettivo: prepararli in modo che abbiano le competenze e il know-how giusti per gestire un'attività al top.

Ma per quanto riguarda l'aspirante l'imprenditore che cosa ha ottenuto Frantz dallo scambio?

Frantz Ducci
EuronewsFrantz Ducci

Frantz Ducci, Imprenditore ospitante: "Tutto questo ha il potenziale per aprire nuovi mercati all'estero Tutto ciò che Susanna ha imparato qui lo può condividere con i futuri clientie con i suoi attuali clienti, con i suoi contatti in Italia, che si sentiranno più a loro agio nel venire a provare i cavalli, e a loro volta aumenteranno il mio potenziale di business. "

Lo scambio consente ai nuovi imprenditori di trascorrere fino a sei mesi con una PMI in un altro paese. Fondamentalmente, non ci sono limiti di settore o di età. Il focus è l'esperienza imprenditoriale, non quanti anni hai.

Dal 2009 sono state create oltre 9000 partnership commerciali. L'ambizione ora è portare avanti questo successo e diventare globali.

Abbiamo chiesto a Marco Iacuitto, Direttore Generale, Camera di Commercio Italo-Belga se il progetto si stia espandnndo e come: "Sì, in effetti, stiamo diventando globali basandoci sul successo del programma Erasmus per giovani imprenditori. I nuovi imprenditori possono ora viaggiare a Singapore, Israele e negli Stati Uniti per esplorare le culture imprenditoriali locali di questi paesi".

Marco Iacuitto
Immagine EuronewsMarco Iacuitto

Lo scambio per ora è transfrontaliero. Ma che tipo di impatto sta avendo il COVID sul modo in cui vengono gestite le cose?

Continua Marco Iacuitto, Direttore Generale della Camera di Commercio Italo-Belga: "Il programma continua e stiamo supportando i nuovi imprenditori per stabilire scambi a distanza con l'imprenditore ospitante, preparare meglio il loro scambio. I nuovi imprenditori possono viaggiare in altri paesi europei purché rispettino le misure sanitarie in vigore".

Da quando è partita gli affari di Susanna sono andatti bene. Quest'anno ha già venduto tre cavalli.

Ma quali suggerimenti hanno i nostri rispettivi imprenditori per gli altri che pensano di lanciare la propria azienda.

Frantz Ducci, imprenditore ospitante consiglia: "Trovate un imprenditore proattivo ed ascoltare le notizie e le persone".

Tutte le informazioni qui.

Marco Iacuitto è manager della Camera di Commercio Italo-Belga. Business Planet ha parlato con lui per saperne di più su cosa comporta il programma Erasmus per giovani imprenditori.

Cosa c'è di così unico in Erasmus per giovani imprenditori e in che modo aiuta gli aspiranti imprenditori?

“L'Erasmus per giovani imprenditori, secondo me, è così unico perché dal 2009 contribuisce allo sviluppo di una cultura imprenditoriale europea. Eventuali aspiranti imprenditori possono avviare una collaborazione da uno a sei mesi con imprenditori esperti in uno dei paesi europei partecipanti al programma. Possono imparare a gestire un'azienda. Possono capire l'ambiente commerciale del paese. Possono ricevere informazioni dal loro mentore su come espandere la loro rete, la loro rete di clienti e forse possono anche acquisire un partner commerciale al termine dello scambio. Inoltre, ricevono un sostegno finanziario mensile da 500 a 1100 euro a seconda del paese. E sono supportati dall'organizzazione intermediaria, vale a dire dall'organizzazione attiva nello sviluppo del business ".

Quando selezionate i partecipanti, cosa cercate esattamente e come li abbinate all'imprenditore ospitante?

“Per i nuovi e aspiranti imprenditori è molto importante la qualità del business plan, dell'idea imprenditoriale o del progetto che hanno. Ma personalmente, penso che anche la motivazione e l'impegno giochino un ruolo importante nella selezione dei partecipanti ".

E chi può partecipare a questo programma?

Nel programma accogliamo, da una parte, i nuovi o aspiranti imprenditori, vale a dire che i candidati stanno pianificando fermamente di avviare la loro azienda o hanno già un'azienda entro tre anni. E dall'altra parte abbiamo l'imprenditore ospitante, vale a dire proprietari o manager di piccole o medie imprese con un'esperienza di oltre tre anni nella gestione dell'azienda. Ciò che è molto importante per il programma. Non ci sono limiti di età e settore di attività.

Aspetti principali

· Erasmus per giovani imprenditori è un programma internazionale dell'UE che facilita lo scambio di esperienze imprenditoriali e gestionali.

· Il programma abbina un nuovo imprenditore o potenziale imprenditore con un imprenditore di grande esperienza che gestisce una PMI in un altro paese.

· Lo scambio è parzialmente finanziato dall'Unione Europea nell'ambito del programma COSME.

· Il programma prosegue nonostante la crisi del coronavirus e le limitazioni ai viaggi e può assumere la forma di coaching a distanza (online, telefono).

Altre info sul sito di Cosme