Bielorussia: i manifestanti non si piegano,100mila contro Lukashenko

Bielorussia: i manifestanti non si piegano,100mila contro Lukashenko
Diritti d'autore Euronews
Diritti d'autore Euronews
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Non si placa la protesta dopo la sesta rielezione del presidente. Le sanzioni europee hanno dato nuova forza ai manifestanti. La polizia usa gli idranti e arrresta diverse persone

PUBBLICITÀ

Almeno centomila persone - secondo fonti di stampa - hanno manifestato a Minsk e in altre città della Bielorussia per chiedere le dimissioni del contestatissimo presidente Lukashenko, nel mirino della protesta dopo la sesta rielezione dello scorso agosto.

La mobilitazione ha trovato nuova forza dopo le sanzioni nei confronti di 44 esponenti del governo bielorusso decise dall'Unione europea, che a cominciare dalla presidenza tedesca, ha scelto di appoggiare la rappresentante delle opposizioni, Svetlana Tykanovskaya, che martedi ha in programma a Berlino un incontro con la cancelliera Merkel.

I manifestanti nella capitale, dopo essersi concentrati nella Piazza degli Eroi, si sono diretti verso vari punti della città, tra cui la stazione della metro in cui si è registrata la prima vittima.

Un'altra parte del corteo si è diretta verso il carcere, dove si ritiene siano detenuti 77 prigionieri politici. Qui le forze di sicurezza hanno reagito facendo uso degli idranti montati sui blindati, e arrestando diverse persone.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Tsikhanouskaya dedica il premio Sakharov a tutto il popolo bielorusso

Georgia: primo voto del Parlamento sulla controversa legge sugli agenti stranieri, è protesta

Protesta in Georgia contro la "legge russa" sugli agenti stranieri, scontri con la polizia e arresti