ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid-19: in Francia nuove misure, Israele torna al blocco totale

euronews_icons_loading
Covid-19: in Francia nuove misure, Israele torna al blocco totale
Diritti d'autore  Francois Mori/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

La progressione dell'epidemia da Covid-19 in Francia "è preoccupante", secondo il Presidente del Consiglio scientifico, e il Capo di Stato Macron si dice pronto ad adottare nuove misure per contenere la diffusione del virus.

Francia

Le autorità sanitarie hanno segnalato quasi 10.000 nuovi casi, una cifra senza precedenti dall'inizio dell'epidemia.

I timori degli esperti, tuttavia, sono legati alla dinamica del tasso di contagio, attualmente di 1,29, il che, in termini statistici significa che ogni positivo contamina più di un'altra persona.

Il Primo Ministro, Jean Castex, ha annunciato che verrà data priorità al test e all'ottenimento di risultati alle persone con sintomi e a coloro che sono in contatto con qualcuno positivo al Covid.

Ridotto il periodo di quarantena, da 14 a 7 giorni, mentre sono 42 i Dipartimenti classificati come zone ad alto rischio.

Duemila persone, inoltre, saranno reclutate per il monitoraggio del virus e per la ricerca.

Regno Unito

I casi di coronavirus continuano ad aumentare nel Regno Unito: l'allarme scatta particolarmente nel nord del Paese e tra i giovani.

Sulla base di nuove restrizioni, i residenti nella città di Birmingham non potranno assembrarsi in alcun caso.

Austria

Nel frattempo, anche in Austria sono ripristinate restrizioni più severe: da lunedì le mascherine tornano ad essere obbligatorie al chiuso.

Il Cancelliere, Sebastian Kurz, afferma che queste misure potrebbero rimanere in vigore "per un po' di tempo".

"Se ci si aspetta una prognosi - dice - non mi aspetto che la situazione migliori nelle prossime settimane, poiché la vita quotidiana si svolgerà sempre di più al chiuso, le scuole iniziano.

Ci si può aspettare che avremo bisogno di queste misure almeno durante il periodo invernale: non possiamo promettere che non saranno necessarie anche altre misure, l'obiettivo è prevenire un blocco".

Israele

A tal proposito, Israele è diventato il primo Paese a tornare ad un blocco totale, in virtù dell'enorme aumento di casi d'infezione, oltre quattromila per il secondo giorno consecutivo (stando all'ultimo bollettino ufficiale).

Dall'inizio della pandemia, il Paese conta più di 140mila persone contagiate.

Spagna e Italia

Per chiudere, in Spagna si sono registrati oltre 4700 nuovi casi, 46 le vittime, 1616 invece in Italia con 10 decessi.

Daniel Cole/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
AP PhotoDaniel Cole/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved