ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Soccorsi tutti i migranti della nave di Banksy. I più vulnerabili sono a Lampedusa

euronews_icons_loading
Soccorsi tutti i migranti della nave di Banksy. I più vulnerabili sono a Lampedusa
Diritti d'autore  Santi Palacios/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo un'odissea durata giorni, i drammatici appelli sono stati ascoltati. Sono stati tutti messi in salvo i 219 migranti a bordo della Louise Michel, soccorsa, sabato pomeriggio, dalla Guardia costiera italiana dopo diversi SOS.

49 persone, le più vulnerabili, come donne e bambini, sono state trasferite nell’hotspot di Lampedusa. Trasportato sulla terra ferma anche l'uomo deceduto durante la traversata. Il resto dei migranti è stato preso in carico dall’Ong tedesca Sea Watch e da Medici senza Frontiere. Come si legge in tweet, diffuso dall’equipaggio della nave, la guardia costiera italiana è intervenuta per risolvere una situazione che stava degenerando. Molti a bordo avevano ustioni, altri erano in condizioni critiche di salute.

La Louise Michel, finanziata dal popolare artista britannico Banksy, da venerdì si trovava in difficoltà nel Mediterraneo centrale, nella zona SAR, di competenza maltese. Salpata nei giorni scorsi dalla Spagna aveva soccorso in mare oltre 200 migranti, creando a bordo un pericoloso sovraffollamento.

Ancora sbarchi a Lampedusa

Intanto non si fermano gli sbarchi sulle coste italiane. Oltre 500 persone, in tutto, sono sbarcate a Lampedusa, nel fine settimana. Sull'isola i centri di accoglienza sono già stracolmi. L’hotspot, che era stato liberato per due terzi solo pochi giorni è nuovamente sopra quota mille. Altri sbarchi sono stati registrati a Marzamemi, a sud di Siracusa (49 persone) ad Agrigento e in Calabria. Una settantina di migranti sono arrivati dalla rotta Turchia-Grecia, erano su una nave arrivata a Roccella Jonica.

Emergenza migranti in mare

In mare, invece in attesa di un “pos”, ovvero un “porto sicuro”, ci sono ancora la Sea Watch 4 con 201 migranti e una portacontainer dansese con 27 persone. della compagnia danese Maersk, la Etienne, che da 24 giorni ha a bordo 27 persone salvate nella area Sar (di ricerca e soccorso) di competenza di Malta che le aveva chiesto di intervenire.