ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Ambasciatori, l'ultima cinema a luci rosse di Roma lotta per la sopravvivenza

euronews_icons_loading
Ambasciatori, l'ultima cinema a luci rosse di Roma lotta per la sopravvivenza
Diritti d'autore  ALBERTO PIZZOLI / AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

È sopravvissutto alle cassette a luci rosse, poi ai DVD, infine si è visto fare la guerra da YouPorn e Pornhub. Ma Ambasciatori, l'ultimo cinema porno di Roma si trova a giocare la sua partita più difficile. Quella contro il coronavirus. Il cinema ha riaperto quest'estate, dopo 4 mesi di chiusura, come gli altri cinema, rispettando tutte le misure anti-Covid.

E certo qui il distanziamento sociale non manca dato che sono solo poche decine le persone che ogni giorno lo frequentano. Per lo più anziani, poco avvezzi al download. Anche per questo la programmazione prevede per lo più film anni 80, pescati tra i 3mila titoli a disposizione della storica sala. Al massimo nel weekend spunta qualche coppietta in cerca di un'emozione vintage.

Secondo Carlo, il gestore, il cinema sopravviverà. "Molti clienti ci chiamano per sapere se abbiamo riaperto - dice - Noi li rassicuriamo dicendo loro che rispettiamo tutte le regole anti-contagio".