ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Grecia: Eubea alluvionata, morti e dispersi

euronews_icons_loading
Grecia: Eubea alluvionata, morti e dispersi
Diritti d'autore  Petros Giannakouris/Copyright 2017 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Sono almeno sette i morti, fra cui un bimbo di otto mesi nell'alluvione causata dal maltempo che ha flagellato l'Eubea, isola nella Grecia centrale. Una persona risulta ancora dispersa.

Un fiume esondato ha sommerso una parte della città di Politika. Una residente racconta: "Erano le 4 del mattino, abbiamo sentito il rumore dell'acqua che veniva giù, e poi il fiume ha cominciato ad entrare in casa. Siamo saliti su qualsiasi cosa per non annegare".

Le forti piogge sono iniziate intorno alla mezzanotte di sabato.

"Le previsioni parlavano di 63 mm di pioggia in 24 ore, ma le ultime misurazioni ci dicono che abbiamo superato i 350 mm", ha raccontato ai giornalisti Nikos Hardalis, viceministro della Protezione civile.

Una sessantina di persone sono state evacuate, circa 450 abitazioni liberate dalle acque. Non ci sono state evacuazioni di massa, perché c'era il rischio di fare più vittime in queste operazioni. "Ogni evacuazione può costare centinaia di vite umane", ha aggiunto Hardalis.

Lunedì farà un sopralluogo il primo ministro Kyriakos Mitsotakis.

Delle vittime si sa che il bambino era in vacanza con la famiglia in Grecia: al momento dell'esondazione si trovava al piano terra di un appartamento; travolti dall'acqua nella loro abitazione di Politika anche una coppia di 86 e 85 anni.

La circolazione sull'isola è paralizzata. I ponti che collegano l'Eubea alla terra ferma non sono praticabili, l'unico mezzo per raggiungere la Grecia continentale è il traghetto.