ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Golf: lo spagnolo Jon Rahm vince il "Memorial Tournament" e diventa il numero 1 del mondo

Golf: lo spagnolo Jon Rahm vince il "Memorial Tournament" e diventa il numero 1 del mondo
Diritti d'autore  Darron Cummings/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Jon Rahm vince la 45esima edizione "Memorial Tournament" e diventa il numero 1 del golf mondiale, scavalcando il nord-irlandese Rory McIlroy.

A 25 anni, Rahm è il secondo spagnolo (Rahm è basco, per la precisione) a riuscirvi, dopo il grande Severiano Ballestreros (1957-2011), nel 1989.

Decisivo il putt alla 12esima buca, sul green del Muirfield Village Golf Club di Dublin, nello stato americano dell'Ohio.
75 colpi, 9 sotto il par e trionfo per John Rahm!
E può festeggiare con il suo fisico da corazziere: 190 cm per 100 kg!

Il segreto di Jon Rahm?

Lo spiega lui stesso.

"Ogni giorno mi sveglio cercando di essere un giocatore migliore, una persona migliore, e un marito migliore. Ed è così che posso riassumere i miei obiettivi. Ogni volta che posso unire il mio nome alla storia spagnola dello sport, ne sono orgoglioso. Ballesteros è stato un giocatore molto speciale per tutti noi. E poter essere il secondo spagnolo a diventare numero uno, per me, è un vero onore", spiega Jon Rahm.

Il quinto più giovane di sempre

Jon Rahm è il quinto numero 1 del golf mondiale più giovane della storia.
A 25 anni suonati, però, è decisamente "stagionato" rispetto al recordman assoluto Tiger Woods, numero 1 del mondo nel 1997 a 21 e 6 mesi.
Poi Jordan Spleth, nel 2015 a 22 anni e un mese.
Rory McIlroy, nel 2012 a 22 anni e 10 mesi.
Quarto Justin Thomas a 25 anni e 14 giorni.

Jon Rahm durante le interviste di fine torneo.
Jon Rahm.Jon Rahm durante le interviste di fine torneo.

Buona anche la performance dello statunitense Ryan Palmer, secondo con 6 sotto il par.

Terzo e quarto posto per gli inglesi Matthew Fitzpatrick e Matt Wallace.

Il "Memorial Tournament" è stato il sesto torneo del PGA Tour a svolgersi sul territorio americano, il primo con la presenza ridotta del pubblico.
Ma dalla prossima settimana i tornei di golf negli USA torneranno ad essere a porte chiuse.