ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Stato dell'Unione: L'amore al tempo del coronavirus

euronews_icons_loading
Stato dell'Unione: L'amore al tempo del coronavirus
Diritti d'autore  Matt Rourke/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

La vita in Europa sta lentamente riprendendo una parvenza di normalità, qui a Bruxelles il clima belga si sta certamente conformando ai cliché. Molti possono viaggiare per rivedere i propri cari, ma ci sono ancora alcuni a cui è impedito di ricongiungersi.

Le coppie non sposate e separate dal divieto di viaggio si sono unite sui social media. Anche la commissaria per gli Affari interni Ylva Johannson ha dimostrato il suo sostegno con l'hashtag Love is Not Tourism.

Ma ci sono alcune strazianti storie di separazione, una donna americana ci ha raccontato che sta per nascere il suo primo fglio e il padre, che è irlandese, sta combattendo con l'ambasciata americana a Dublino per arrivare negli Stati Uniti in tempo per la nascita.

Come prevenire future pandemie

Come possiamo prevenire future pandemia come il coronavirus? Un nuovo rapporto delle Nazioni Unite collega la continua distruzione dell'ambiente a un flusso costante di malattie che possono essere trasmesse dagli animali all'uomo. Trascurare la natura potrebbe avere gravi conseguenze per la nostra salute e le nostre economie.

Euronews ha intervistato una delle autrici del rapporto, la professoressa Delia Grace, collaboratrice dell'International Livestock Research Institute (Ilri).

Lei afferma che i governi stanno trattando i sintomi della pandemia ma non le cause sottostanti, quindi cosa bisogna fare?

Delia Grace: " Le cause sottostanti sono il modo in cui gli uomini interagiscono con gli animali , la fauna selvatica e l'ambiente. Lo stiamo facendo in modo disfunzionale, questo porta all'emergere di malattie. Ora si puo' fare in modalità piu sicure... Ad esempio, conservando aree in cui vi è un contatto minimo tra le persone e la fauna selvatica, garantendo che vi sia un'adeguata biodiversità perché quando si hanno molti animali diversi in un ambiente naturale i patogeni tendono a diluire ... e gestire la nostra agricoltura con forse meno animali, che sono produttivi e non entrano in contatto così tanto con la fauna selvatica, queste sono alcune delle strategie con cui potremmo prevenire i rischi ".

Cosa rietiene che i legislatori debanno prendere in considerazione per prevenire future pandemie?

Delia Grace: "Un messaggio chiave del nostro rapporto è che dovremmo adottare un unico sistema sanitario per ridurre i rischi che possono provenire dai sistemi alimentari in alcuni dei modi che abbiamo menzionato per prevenire future pandemie... Ovviamente siamo in crisi, quindi dobbiamo rispondere alla crisi, è molto sensato investire nei controlli per le malattie, vaccini e diagnostica, ma queste pandemie sono arrivate sempre più frequentemente da quando abbiamo iniziato ad analizzarle e se non cambiamo il modo in cui interagiamo con l'agricoltura e l'ambiente, continueranno a venire ".