ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Addio a Carlos Ruiz Zafon

euronews_icons_loading
Carlos Ruiz Zafon
Carlos Ruiz Zafon   -   Diritti d'autore  BERNAT ARMANGUE/AP2004
Dimensioni di testo Aa Aa

A cinquantacinque anni appena ci ha lasciati Carlos Ruiz Zafon, uno degli autori spagnoli di maggior successo dal dopoguerra ad oggi: tradotti in oltre quaranta lingue, i volumi della quadrilogia ne hanno disegnato da una parte la parabola del successo, dall'altra la gabbia da cui aveva recentemente detto di voler fuggire.

Giovane insegnante nel capoluogo catalano, poi pubblicitario, Zafon si trasferì a Los Angeles quando aveva meno di trent'anni e un paio, anzi una trilogia, di racconti per ragazzi alle spalle.

Il lavoro come sceneggiatore a Hollywood, un primo romanzo nel '99, "Marina", e poi i sedici anni di intrigo tra noir e metafisico, della quadrilogia che ha come protagonisti fissi i libri e sullo sfondo Barcellona. "L'ombra del vento" uscì diciott'anni fa, poi "il gioco dell'angelo", che ci riporta negli anni '20, "il prigioniero del cielo" e infine "Il labirinto degli spiriti". Alla presentazione dell'ultima fatica Zafon disse che non avrebbe mai più scritto di libri né di Barcellona. "Mi sento pronto per qualcosa di nuovo", disse. Qualcosa per la quale non ha davvero avuto il tempo.