EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Maternità surrogata: la gioia dei figli ritardata solo dalla quarantena

A newborn baby
A newborn baby Diritti d'autore Rahmat Gul/Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved.
Diritti d'autore Rahmat Gul/Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved.
Di euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

In Ucraina, che pratica legalmente l'utero in affitto, i bimbi sono nati anche sotto la pandemia e vedere il proprio figlio, cresciuto nel grembo di un'altra donna per nove mesi, ha richiesto qualche accorgimento in più

PUBBLICITÀ

Vedere i propri figli dopo la quarantena, in Ucraina e per la prima volta. Accade a chi ha deciso di ricorrere alla gravidanza surrogata.  In tempi di covid, le consegne di quarantena sono state rigorosissime. E arrivare al traguardo senza poterlo superare, genera sentimenti contrastanti, come spiega  Andrea Diaz, che è appena diventata mamma.

"Siamo dovuti, rimanere chiusi dentro una camera, non potevamo uscire, abbiamo rispettato regole rigidissime e per 12 giorni abbiamo avuto sentimenti più diversi.Ansia, frustrazione, felicità".

L'Ucraina è uno dei pochi Paesi al mondo a praticare legalmente l'utero in affitto consentendo agli stranieri di partecipare grazie a precisi accordi bilaterali.

Sono circa 50 le cliniche specializzate nella maternità surrogata,  la situazione economica del Paese spinge molte donne ucraine a prestarsi per denaro a dare in affitto il proprio grembo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'ospedale di Zwolle annuncia: "Un ginecologo, ora defunto, è papà biologico di almeno 17 bambini"

La Spagna non riconoscerà più i bambini nati in Ucraina tramite maternità surrogata

Maternità surrogata: dove è legale in Europa?