EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Litunia: il programma di Vilnius per far fuori le auto brutte, vecchie e inquinanti

Litunia: il programma di Vilnius per far fuori le auto brutte, vecchie e inquinanti
Diritti d'autore AP Photo
Diritti d'autore AP Photo
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ecco come la Lituania cerca di rendere le sue città più verdi, un programma di incentivi per rottamare le vecchie quattro ruote e comprare bici e scooter elettrici

PUBBLICITÀ

Auto vecchie e inquinanti, in odore di rottamazione, in cambio di bici, scooter, meglio se elettrici e abbonamenti annuali ai trasporti pubblici. Così la Lituania si porta avanti nell'attuare il suo programma verde e sono già moltissimi i lituani che hanno approfittato degli incentivi che arrivano fino a 1000 euro per gli scooter elettrici, un po' meno per le bici. Rimborsati invece fino a 310 euro gli abbonamenti annuali ai mezzi pubblici comprati in aticipo.

 Marius Narmontas, vice ministro lituano dell'Ambiente spiega come si deve procedere: "Prima di tutto bisogna rottamare l'auto e avere il certificato della motorizzazione che attesti questo. A questo punto si può comprare una bici, una bici elettrica, uno scooter elettrico anche una macchina. Per il trasporto pubblico per le grandi città si possono per esempio comprare in anticipo abbonamenti a bus e metro".  

Vilnius ha stanziato circa 5 milioni di euro da utilizzare entro il prossimo febbraio per cambiare marcia nel traffico cittadino.

 Saulius Gircius spiega che ha "potuto cambiare la  vecchia OpeI del 1996. La usavo per andare al lavoro. Adesso ci vado con questa".

Anche Gabriele Jonaityte ha approfittato degli incentivi: "Non era più il caso di investire nella mia vecchia auto, neppure venderla mi avrebbe fruttato un granché. Con questa possibilità invece potrò rottamarla e comprare una bici".

Il governo aveva già stanziato altri 5 milioni di euro per promuovere l'acquisto di auto elettriche, che per ciascuno persona poteva tradursi in un incentivo di 4.000 euro. La metà per chi invece decideva di acquistare auto immatricolate negli ultimi 5 anni.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Renault-Nissan: un nuovo modello di sviluppo contro la crisi dell'automotive

Perché Macron vuole l'auto elettrica "made in France"

La compagnia di autonoleggio Hertz fallisce: Covid-19 ha potuto più di tutto