ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Caos a Dover: camion intrappolati, interviene l'esercito

Access to the comments Commenti
Di Redazione italiana
euronews_icons_loading
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  Alberto Pezzali/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Natale in coda a Dover per i camionisti che dovevano andare in Francia.

L'esagono aveva chiuso la frontiera per paura della nuova variante inglese del Coronavirus, poi ha sostituito questa misura con l'obbligo di test.

È dovuto intervenire l'esercito britannico con mille uomini, aiutati da 20 pompieri francesi e dalle forze territoriali polacche, per sbloccare la situazione. Alla vigilia di Natale si contavano 10mila camion fermi, a Natale 4mila. Fino al 25 dicembre sono stati trovati solo 3 positivi, a cui è stato offerto un alloggio per l'isolamento.

I camionisti sono inferociti: "Se volete chiudere un confine, fatelo e basta - dice uno di loro - ma ditelo prima, non meritiamo questo trattamento: vogliamo solo passare un paio di settimane a casa e poi tornare qui a lavorare".

Centinaia di camion fermi sulle autostrade inglesi

I test vengono condotti nel parcheggio improvvisato all'aeroporto di Manston, nel Kent.

I viaggiatori hanno atteso per giorni di salire a bordo dei traghetti a Dover, tra questi un gruppo di rumeni in pullman.

"È molto molto difficile - dice un'anziana signora che cerca di tornare a casa - siamo tutti esausti, siamo sporchi: niente doccia, niente di niente".

"Siamo così vicini all'ingresso - afferma un altro rumeno, in attesa di percorrere 2.500 km per rientrare - dovrebbero fare qualcosa per migliorare la circolazione del traffico e il viaggio con i traghetti".