ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Un fondo europeo per il cinema

euronews_icons_loading
Un fondo europeo per il cinema
Diritti d'autore  AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Tre attori, un'auto, una stanza e quasi 15 minuti di dialogo teso ed emotivo hanno attirato l'attenzione degli Oscar Academy Awards.

"One sister" film della giovane cineasta belga è stato selezionato nella categoria dei cortometraggi.

"Ciò che è importante per me è creare una storia significativa - spiega Delphine Girard - fare un film che guarderei io stessa e che piaccia anche agli altri. Ho riflettuto molto con il mio produttore e il mio team su come trovare un posto al mondo per questo film. "

Ammontano a 41,4 miliardi di dollari gli incassi del 2018 del cinema nel mondo. Gli Stati Uniti sono in testa con il 27 per cento e l'Europa segue con il 22 per cento.

Le grandi società di streaming hanno ormai un ruolo importante, e rappresentano una vera sfida per l'Unione Europea, che considera il cinema come un pilastro del settore culturale e non solo come un prodotto commerciale.

"Se non si dispone di una struttura fortemente regolamentata l'accesso degli spettatori diminuisce - spiega Pauline Durand-Vialle, della Federaione registi europei - . Crediamo che l'intervento pubblico, sia attraverso la regolamentazione che i finanziamenti effettivi, stia garantendo un maggior numero di film europei nel mercato cinematografico globale."

Il programma della Commissione europea Creative Europe prevede di investire 1,8 miliardi di euro nel settore culturale nei prossimi sette anni anche per preservare la diversità linguistica e culturale.

"Abbiamo una capacità molto profonda di raccontare storie - riconosce Martin Dawson, direttore del programma Creative Europe - ma a volte siamo meno bravi a condividerle; farle uscire e farle viaggiare. Ecco perché ci concentreremo su questo; in modo da rendere le nostre serie televisive e i nostri film più conosciuti. Bisogna promuoverli e creare un certo clima d'attesa intorno a loro.

Quest'anno Spagna, Francia, Polonia, Macedonia del Nord e Corea del Sud gareggeranno agli Oscar nella categoria del miglior film internazionale.