ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Francia: abusi nel pattinaggio, crescono le denunce

euronews_icons_loading
Francia: abusi nel pattinaggio, crescono le denunce
Diritti d'autore
Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

La Procura di Parigi apre un'indagine per violenza sessuale su minori, dopo le accuse dell'ex campionessa di pattinaggio Sarah Abitbol contro il suo ex allenatore Gilles Beyer.

In un comunicato stampa, si rende noto che le indagini saranno finalizzate ad "identificare tutte le altre vittime che potrebbero aver subito reati della stessa natura".

Il capo della federazione francese non dimette

Nonostante le richieste della ministra dello sport e di molti esponenti del mondo del pattinaggio, il capo di lungo corso della federazione francese di pattinaggio, Didier Gailhauguet non dimette.

fermo immagine del video
Il capo della federazione francese di pattinaggiofermo immagine del video
Ho fatto degli errori ma non ho colpe
Didier Gailhauguet
capo federazione francese di pattinaggio

Decenni di silenzio

Per trent'anni ha mantenuto il silenzio, ma ora la denuncia della dieci volte campionessa nazionale di pattinaggio di figura fa tremare l'intero mondo dello sport in Francia. L'ex stella del ghiaccio ha raccontato in un libro confessione di essere stata ripetutamente violentata, tra i 15 e i 17 anni, dal suo allenatore.

Guarda l'intervista in francese su TF1

Sarah Abitbol, campionessa nazionale francese di pattinaggio sul ghiaccio

Anche la ministra chiede la sua testa

"Non può sottrarsi alle sue responsabilità morali e personali - ha detto il ministro dello Sport, Roxana Maracineanu - per questo gli ho chiesto di dimettersi da presidente della Federazione francese degli sport su ghiaccio".

Roxana Maracineanu, ministro dello Sport francese

"Tutti sapevano"

Gailhaguet non era ancora a capo della federazione all'epoca dei fatti, ma è accusato di aver mantenuto Beyer al suo posto negli anni Duemila, nonostante le denunce di un'altra atleta e un'inchiesta nata dalle segnalazioni di alcune famiglie.

"I primi responsabili sono quelli che hanno permesso queste azioni, incluso il ministero e chi era ministro all'epoca dei fatti - si è difeso Gailhaguet - La loro incompetenza, i loro voltafaccia hanno fatto sì che persone da allontanare e curare fossero lasciate a contatto con uno sport in cui si diventa campioni da giovanissimi e per questo si è particolarmente vulnerabili".

Muro di omertà

Le denunce di Sarah Abitbol hanno fatto crollare un muro di omertà, non solo nel pattinaggio ma anche nel tennis e nel nuoto francese. Le denunce sono quasi 80. Un mondo di successi e medaglie, ma anche di bambini e giovani abusati da chi si sarebbe dovuto occupare di loro.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.