ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Macron nel mirino: dopo il teatro, tentativo di incendio nel "suo" ristorante

euronews_icons_loading
Macron nel mirino: dopo il teatro, tentativo di incendio nel "suo" ristorante
Diritti d'autore  Aurore MESENGE / AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Emmanuel Macron non ha pace. Sabato mattina il presidente francese ha appreso la notizia dell'incendio in uno dei suoi ristoranti parigini preferiti. Alla Rotonde "un vetro è stato rotto da alcuni individui, che hanno poi appiccato il fuoco" nella nota brasserie nel quartiere di Montparnasse, dove l'inquilino dell'Eliseo è un habitué. L'incendio è stato rapidamente controllato e secondo le prime indagini, l'ipotesi privilegiata è quella di un atto volontario.

"C'è stata un'irruzione nel locale e l'inizio di un incendio. Il fatto è collegato al Presidente della Repubblica? Certamente. Non accuseremo senza prove, senza saperlo, ma è così", spiega il capo cuoco del ristorante, Franc Gonnet.

Solo poche ore prima, il Capo di Stato transalpino aveva rischiato l'aggressione da parte di un gruppo di manifestanti, mentre assisteva a uno spettacolo teatrale alla "Bouffe du Nord", in compagnia della moglie. Sembrerebbe che un uomo, anch’egli in sala, abbia postato sui social una foto della coppia presidenziale in platea, invitando i militanti ad intervenire fuori dal teatro. Si tratta di un giornalista "militante", poi fermato dalle forze dell'ordine. Ecco il tweet in questione:

Una trentina di persone aveva quindi provato a entrare nella sala durante l'intervallo. Macron si era allontanato a bordo di un'auto blindata, protetta dagli agenti.

Intanto non si placa la rabbia dei gilet gialli, dopo oltre un anno dall'inizio della mobilitazione sociale. Diverse migliaia di manifestanti hanno sfilato nel nord della capitale, scandendo - come di consueto - slogan anti Macron, contro le forze di polizia e la contoversa riforma delle pensioni.