ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Libia, raid aereo su un'accademia militare a Tripoli: decine i morti

euronews_icons_loading
Libia, raid aereo su un'accademia militare a Tripoli: decine i morti
Diritti d'autore  .
Dimensioni di testo Aa Aa

Un nuovo raid aereo è stato lanciato in Libia dalle forze del Feldmaresciallo Khalifa Haftar: l'attacco ha colpito un'accademia militare a Tripoli, uccidendo tra le 20 e le 30 persone, in maggioranza cadetti, e ferendone altre decine.

Ancora decine di morti a #Tripoli sotto le bombe di Haftar. Questa volta si tratta di decine di cadetti della scuola...

Publiée par Nancy Porsia sur Samedi 4 janvier 2020

Nel frattempo, il parlamento cirenaico in esilio a Tobruk, di cui Haftar è Capo di stato maggiore, ha votato una risoluzione in risposta all'intervento militare turco al fianco del governo di unità nazionale di Tripoli.

"Abbiamo deciso di tagliare i legami tra Libia e Turchia - ha dichiarato il portavoce Abdullah Blaihek - e nella sessione odierna è stato anche votato all'unianimità un provvedimento che autorizza le forze armate a disattivare tutti gli aeroporti, i porti e i porti di terra sotto il controllo delle milizie di Tripoli a causa del pericolo che rappresentano per la sicurezza nazionale portando i coloni nel nostro Paese".

Il parlamento Cirenaico, frutto di un'elezione che risale ormai al 2014 e da tre anni in aperta opposizione al Governo di unità nazionale che a Tripoli è guidato da Fayez al Serraj, ha inoltre chiesto che quest'ultimo venga condannato per altro tradimento, per via degli accordi firmato con Ankara

Da giorni, a Bengasi e in tutta la Cirenaica manifestanti continuano a scendere in strada a supporto di Haftar e della sua offensiva su Tripoli