ULTIM'ORA

Picchia sacrestano perché nero, preso

Picchia sacrestano perché nero, preso
A Gallarate, anche minacce. E' la seconda volta in pochi mesi
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – GALLARATE (VARESE), 18 OTT – Un uomo di 40 anni,
Luigi La Manna, è stato arrestato dai carabinieri per atti
persecutori e lesioni aggravate dalla discriminazione razziale,
per aver aggredito e minacciato il sacrestano della parrocchia
di Gallarate (Varese), questa mattina fuori dall’oratorio
cittadino. Deodatus Nduwimana, italiano originario del Burundi, era già
stato aggredito dallo stesso uomo lo scorsa agosto, ricevendo un
primo ammonimento dalla Questura. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, La Manna ha
atteso Deodatus Nduwimana fuori dall’oratorio, dove il
sacrestano stava entrando dopo aver accompagnato i suoi figli a
scuola e gli si è avventato contro. “Negro di m…torna al tuo
paese” e altre minacce, e poi pugni e calci. Infine l’uomo è
fuggito all’interno del Municipio, dove una pattuglia di
carabinieri lo ha arrestato. Soccorso e trasportato in ospedale, Nduwimana è stato dimesso
con ematomi ed ecchimosi giudicate guaribili in pochi giorni.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.