EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Perù, già dimessa la presidente appena nominata

Perù, già dimessa la presidente appena nominata
Diritti d'autore 
Di Alberto De Filippis
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Mercedes Aráoz non ha resistito alla pressione della piazza

PUBBLICITÀ

Non è durata nemmeno ventiquattr'ore in Perù la presidenza di Mercedes Aráoz. Era stata nominata dopo lo scontro istituzionale fra il presidente Martin Vizcarra che aveva deciso di sciogliere il parlamento approfittando del sostegno della popolazione e l'assemblea che aveva invece deciso di inabilitare l'uomo di stato. Aráoz, 58 anni, esperta politica, aveva già amministarato diversi ministeri nella sua carriera. Il parlamento, in cui la maggioranza è saldamento in mano alla destra che si rifà al decaduto presidente Alberto Fujimori, è squalificato agli occhi della popolazione che, per ora sostiene Vizcarra.

La Araoz si era mostrata consapevole del fatto che la sua nomina fosse invisa alla gente. Aveva accettato per dimostrare che le istituzioni peruviane sono forti e debbono resistere. Le sue buone intenzioni però sono duratte poco. Vizcarra dal canto suo, a fronte della richiesta di inabilitazione non solo non ha mollato la presidenza, ma ha anche nominato un nuovo gabinetto e vuole indire quanto prima elezioni politiche nella speranza di ottenere un parlamento amico che gli permetta di realizzare quelle riforme che ha sempre dichiarato di voler fare.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Maxi sequestro di cocaina in Spagna, otto tonnellate nascoste in un finto generatore elettrico

Ecuador, accuse di terrorismo alle gang dopo l'evasione di due boss della droga

Cile, referendum Costituzione: il 55% dice no all'adozione di un nuovo testo