ULTIM'ORA

Mc Ewan e la Brexit kafkiana del suo nuovo romanzo

Mc Ewan e la Brexit kafkiana del suo nuovo romanzo
Dimensioni di testo Aa Aa

Fosse spuntato tra gli scaffali delle libreria una decina di anni fa sarebbe finito a cavallo tra la fantascienza e il romanzo distopico. Oggi il nuovo prodotto letterario di Ian Mc Ewan, volutamente impregnato di surrealismo kafkiano, racconta la realtà di Brexit , attraverso la metafora del grande scarafaggio che questa volta,si risveglia nei panni di primo ministro inglese.

E' una satira politica. Il mio scarafaggio è un Brexiteer. Questo libro è scritto come un esame di coscienza assolutamente determinato. Il popolo ha parlato. E siamo a questo punto. Farete qualcosa di così totalmente folle semplicemente perché la gente ha votato a favore? "

Il vincitore del Boober Prize pensa che siano state dette troppe menzogne - la più importante, spiega nel libro "The Cockroach". , è il principio di "riprendere il controllo", un argomento che, secondo lui, riguarda la sovranità.

"Abbiamo un Primo Ministro che passa attraverso un percorso molto simile allo scarafaggio per essere davvero duro, per ignorare il parlamento, o cercare di ignorarlo, per oltrepassare la legge e fare appello al suo nucleo nello stesso modo in cui lo fa Trump". Si è lasciato trascinare in una forma di populismo ottuso di basso livello".

Mc Ewan, intervistato in esclusiva da Euronews sul caso Brexit , sostiene che nel Regno Unito si sono perse le prospettive e che tutti sono diventati un po' pazzi.

"Facciamo in modo che la prossima generazione sia cosi' pienamente coinvolta in tutto questo, nel modo in cui i loro anziani li hanno delusi. Capisco la sua rabbia. Ammiro la sua focosità".

Mc Ewan conclude però con un barlume di ottimismo: "Penso che quando cadi nella disperazione, specialmente con la politica, qualcosa arrivi dall'altra parte e questo qualcosa è la risata. Quando risate e disperazione si incontrano, a volte si trova letteratura".

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.