EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Tanzania, rubano il carburante, ma l'autocisterna esplode: 62 morti

Tanzania, rubano il carburante, ma l'autocisterna esplode: 62 morti
Diritti d'autore 
Di Cristiano Tassinari
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Tragica esplosione a Morogoro, nell'est della Tanzania. Decine e decine di persone prendono d'assalto un'autocisterna uscita di strada e tentano di sottrarre il carburante. Ma all'improvviso il camion esplode: 62 morti. Una strage.

PUBBLICITÀ

MOROGORO (TANZANIA) - Un'autocisterna danneggiata da un incidente è improvvisamente esplosa mentre veniva presa d'assalto da decine e decine di persone che tentavano di rubare il carburante.

Almeno 62 i morti e numerosi gli ustionati, secondo la polizia di Morogoro, nella parte orientale della Tanzania, a circa 200 km dalla capitale Dar es Salaam.

Lo ha confermato il commissario di polizia regionale Steven Kabwe alla tv locale Azam.
Un'altra emittente, Kwanza Tv, ha twittato immagini impressionanti.

Testimoni hanno riferito all'Associated Press che decine di persone si erano radunate intorno alla cisterna, dopo che era stata coinvolta in un incidente e, quindi, uscita di strada.

Secondo i testimoni, in molti stavano cercando di sottrarre carburante, proprio nel momento in cui l'autocisterna è scoppiata in fiamme.

Superstiti e feriti vengono tratti in salvo dalla polizia.

Le vittime di esplosioni nei pressi di veicoli che trasportano carburante sono, purtroppo, numerose nell'Africa orientale.

Nel 2013, un incidente simile causò 29 morti alla periferia di Kampala, la capitale dell'Uganda.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Samia Suluhu Hassan diventa la prima donna presidente della Tanzania

Serbia, investono una bambina di due anni e nascondono il corpo: arrestati due uomini

Germania, pullman FlixBus si ribalta vicino Lipsia: morti e feriti tra i passeggeri