Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Attentati Sardegna: più patti sicurezza

Attentati Sardegna: più patti sicurezza
Osservatorio riunito a Cagliari, "fenomeno complesso"
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – CAGLIARI, 6 AGO – “Implementare i patti per la
sicurezza già siglati al Ministero con i sindaci delle città più
grandi della Sardegna ed estenderli a tutto il territorio
regionale, soprattutto in quelle zone dove maggiore è stata
l’incidenza di intimidazioni e attentati”. Il presidente
dell’Anci Sardegna, Emiliano Deiana, non ha dubbi: per arginare
un fenomeno che vede l’Isola maglia nera in Italia, occorre
investire sulla prevenzione con programmi integrati in tutti i
comuni sardi, dai capoluoghi ai piccoli centri. Il tema è stata sviscerato in occasione della riunione
dell’Osservatorio regionale su questo tipo di crimini convocato
oggi in Prefettura a Cagliari dopo gli ultimi episodi accaduti
in centro Sardegna: al sindaco di Cardedu, Matteo Piras, è stata
bruciata l’auto, al suo collega di Girasole, Matteo Congiu,
ignoti hanno fatto trovare una molotov davanti alla sua
abitazione, e al vicesindaco di San Teodoro, Alberto Melinu, è
stata recapitata una lettera minatoria.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.