Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Zuckerberg presenta Libra, la criptovaluta di Facebook

Zuckerberg presenta Libra, la criptovaluta di Facebook
Diritti d'autore
Reuters
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Se ne è parlato molto negli ultimi mesi e questo martedì è arrivata l'ufficialità: Facebook lancerà la sua moneta elettronica nella prima metà del 2020.

Si chiamerà Libra e, nelle intenzioni del fondatore Mark Zuckerberg, diventerà la prima criptovaluta di massa, da usare per i pagamenti di tutti i giorni.

"La missione - ha scritto Zuckerberg in un lungo post sul suo profilo - è creare un'infrastruttura finanziaria globale che serva a miliardi di persone in tutto il mondo. Vogliamo rendere facile per tutti inviare e ricevere denaro proprio come accade con le nostre app per condividere istantaneamente messaggi e foto".

Today, Facebook is coming together with 27 organizations around the world to start the non-profit Libra Association and...

Publiée par Mark Zuckerberg sur Mardi 18 juin 2019

Per rendere i pagamenti facili come l'invio di una foto, spiega Zuckerberg nel post, Facebook "sta lanciando anche una filiale indipendente chiamata Calibra che costruisce servizi che ti permettono di inviare, spendere e risparmiare Libra - a partire da un portafoglio digitale che sarà disponibile in whatsapp e messenger e come app standalone l'anno prossimo".

Calibra sarà regolamentata come altri fornitori di servizi di pagamento. "Tutte le informazioni che condividi con Calibra - continua il post di Zuckerberg - saranno tenute separate dalle informazioni che condividi su Facebook. Dall'inizio, Calibra ti permetterà di inviare libra a quasi chiunque con uno smartphone con un costo che sarà o basso o nullo. Nel tempo, speriamo di offrire più servizi per le persone e le imprese - come pagare le bollette premendo un pulsante, comprare il caffè con la scansione di un codice, o pagare i mezzi pubblici senza aver bisogno di avere con sé denaro o un abbonamento".

La moneta sarà gestita dalla Libra Association, organizzazione indipendente no-profit a cui aderiscono 27 partner, da Visa a Mastercard, da eBay ad Uber, da Iliad a Vodafone, da Spotify PayPal.

Basata sulla tecnologia della blockchain e quindi tecnologicamente simile al Bitcoin, la Libra non sarà però sottoposta alle sue stesse fluttuazioni.

A garantirne la stabilità ci sarà una riserva di asset reali e a bassa volatilità, come depositi bancari e titoli di stato a breve termine.

Un moneta pensata anche e soprattutto per aprire il mondo dei servizi finanziari al miliardo di persone che non hanno un conto in banca ma possiedono un cellulare.