ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Guerra commerciale, la Cina agli Usa: "Nessuna concessione"

Guerra commerciale, la Cina agli Usa: "Nessuna concessione"
Dimensioni di testo Aa Aa

Donald Trump rilancia la guerra commerciale con la Cina. Il Presidente statunitense ordina di alzare le tariffe su praticamente tutti gli altri prodotti importati a meno di 24 ore dall'aumento dei dazi dal 10% al 25% su 200 miliardi prodotti cinesi.

Il nodo principale nelle trattative sta nella richiesta di Pechino di annullare tutte le tariffe punitive in caso di accordo.

"Siamo d'accordo su molti argomenti - ha detto il vicepremier cinese, Liu He - Ma per parlare francamente ci sono aree in cui abbiamo differenze, e crediamo che riguardino grandi principi. Non faremo concessioni su alcune questioni di principio".

L'altro nodo è legato all'accordo raggiunto l'anno scorso in Argentina su una cifra preliminare per gli acquisti di beni degli Stati Uniti. La Cina chiede il rispetto di questo patto.

Trump conferma che i negoziati proseguiranno a Pechino e in un tweet sottolinea l'ottima relazione con il Presidente cinese Xi Jinping.

Dallo scorso anno, Usa e Cina hanno imposto dazi all'import reciproci per oltre 360 miliardi di dollari, frenando l'export di prodotti a stelle e strisce e con un impatto sulla produzione manifatturiera di entrambi i Paesi.