USA: Boeing va fuori pista e finisce in un fiume

USA: Boeing va fuori pista e finisce in un fiume
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Tragedia sfiorata negli USA. Un Boeing va fuori pista e finisce in un fiume

PUBBLICITÀ

Poteva essere una tragedia, per fortuna ci sono stati solo feriti lievi. Un Boeing 737 è finito fuori pista a Jacksonville, atterrando nel fiume limitrofo, il St.Johns. Il velivolo proveniva dalla base di Guantanamo, a Cuba, e aveva a bordo 143 persone fra passeggeri e l’equipaggio.

L'aereo, affittato dal Dipartimento della Difesa, era operato dalla Miami Air International, compagnia aerea di charter. I soccorsi sono arrivati immediatamente sul posto e, dopo aver portato al sicuro i militari e le loro famiglie a bordo, si sono messi al lavoro per cercare di contenere la fuoriuscita di carburante nel fiume.

Intanto l'incidente sarebbe stato causato dal maltempo anche se le indagini proseguono senta sosta, Per Boeing si tratta di una nuova grana dopo la messa a terra dell'intera flotta di 737 Max. Il colosso dell'aviazione ha fatto sapere di essere al lavoro per raccogliere tutte le informazioni necessarie sull'accaduto. Informata anche la Casa Bianca che, riferisce il sindaco di Jacksonville Lenny Curry, ha offerto il suo aiuto.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Boeing 737 MAX: le paure dei piloti

Boeing 737 Max, l'aggiornamento del software richiede più tempo

Scoppio portellone aereo: a Boeing 90 giorni per rispettare gli standard di sicurezza