Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Commissione Ue, I CANDIDATI - Ska Keller: "Cambiamento climatico in cima all'agenda politica"

Commissione Ue, I CANDIDATI - Ska Keller: "Cambiamento climatico in cima all'agenda politica"
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Manca circa un mese alle elezioni europee. A fine maggio i cittadini europei si recheranno alle urne per votare in quella che viene considerata una delle tornate elettorali più importanti degli ultimi anni.

Nelle prossime settimane Euronews parlerà con gli 'Spitzenkandidaten', i principali candidati alla presidenza della Commissione europea.

Abbiamo cominciato oggi con Ska Keller: l'eurodeputata tedesca dei Verdi è stata la prima ospite di 'Raw Questions', una serie di sei show interattivi, organizzati in collaborazione con Facebook, che si terranno nella sede del Parlamento europeo a Bruxelles.

Ecco i punti principali del suo intervento.

"Cambiamento climatico in cima all'agenda"

"Il cambiamento climatico è ora in cima all'ordine del giorno", ha detto Keller in riferimento alle recenti proteste climatiche che hanno dominato l'agenda delle ultime settimane.

A chi le ha chiesto se è a favore di azioni dirette come il blocco di strade e metropolitane, Keller ha risposto: "Ogni protesta deve sempre essere molto pacifica, è il cambiamento climatico a causare problemi. Molte persone stanno perdendo la casa, stanno perdendo i mezzi di sussistenza, c'è siccità in tutta Europa, quindi questo è il vero disturbo".

Giustizia sociale

Valentine Dantec dalla Francia ha chiesto a Keller perché i verdi sono così fortemente associati alla sinistra.

"La questione del clima è totalmente collegata alla questione sociale", ha detto Keller. "Sono le persone più povere che soffrono maggiormente dei cambiamenti climatici. Inoltre le persone più povere generano emissioni di CO2 molto inferiori a quelle delle persone più ricche. Quindi ciò di cui abbiamo bisogno è far pagare di più a chi inquina di più".

Uguaglianza di genere

"Non abbiamo mai avuto una presidente di commissione UE donna, penso che sia ora", ha detto Keller, rispondendo a una domanda sull'uguglianza di genere di Maria Isabel Soldevila dal Belgio.

"Vogliamo che le donne siano in prima linea. Ecco perché, come Verdi, abbiamo sempre una doppia leadership. Abbiamo due presidenti di gruppo, abbiamo due candidati principali e così via".

"Vogliamo avere una legge sulla trasparenza salariale per rendere trasparente quanto un'azienda paga uomini e donne, in modo che si possa rilevare la disuguaglianza, perché è sorprendente che non sappiamo ancora quanto le aziende pagano, quindi molte disuguaglianze non vengono individuate".

"Abbiamo già da tempo proposto che i paesi nominino un commissario donna e un commissario maschio, in modo che il presidente della Commissione stessa possa scegliere se avere una Commissione equilibrata dal punto di vista del genere".

"Nessun limite ai rifugiati"

"Se qualcuno è in una situazione di bisogno non gli si può dire 'tu sei la persona numero 1001, non ti prendiamo noi'. Sui rifugiati non si può porre un limite, sui migranti si può. La migrazione è un argomento completamente diverso. I rifugiati sono persone bisognose e non si può tenerli fuori. L'immigrazione e i migranti economici sono una storia completamente diversa. Uno Stato può decidere quante persone - e con quali competezne - accogliere in un determinato anno e cambiare tutto l'anno successivo. Va benissimo ma si tratta di un discorso diverso da quello dei rifugiati".

"Non voglio discutere con qualcuno che non rispetta i diritti di un rifugiato. Ci sono persone in questo Parlamento che pensano che i rifugiati dovrebbero annegare e io non discuto con loro".

"Legalizzare la cannabis"

"Se dipendesse da me renderemmo la cannabis legale, penso che non dovrebbe essere illegale. La domanda ovvia è: come si controllano le sostanze potenzialmente dannose? Dovremmo avere uno stretto controllo, dovremmo assicurarci che, ad esempio, i minori non abbiano accesso alla cannabis. Lo stesso vale per l'alcol, che è molto più dannoso, oltre ad essere facilmente accessibile".

Stop alla plastica

"Dobbiamo assicurarci che la plastica sia usata solo in luoghi dove non è sostituibile, ad esempio negli apparecchi medici, perché in quei casi la plastica può essere utile, ma non deve essere in vendita nei supermercati".

Scambi con gli Stati Uniti

"Dovremmo assicurarci di fare accordi commerciali solo con i paesi che hanno firmato gli accordi di Parigi. Gli Stati Uniti ne sono usciti e questo è un problema. Dovremmo dirgli che per noi queste cose sono interconnesse, il commercio non dovrebbe contraddire i nostri obiettivi climatici".

I prossimi appuntamenti con 'Raw Questions'

Venerdì 26 aprile, alle 17, il nostro ospite sarà l'olandese Frans Timmermans, candidato dei socialisti. Poi toccherà a Violeta Tomic, candidata della sinistra (30 aprile), Guy Verhofstadt, rappresentante dei liberali (13 maggio) e Jan Zahradil, candidato dei conservatori (14 maggio).

Potete inviarci le vostre domande per i candidati lasciando un commento su Facebook - usando l'hashtag #RawPolitics - o tramite mail all'indirizzo rawpol@euronews.com. Se non siete timidi potete anche mandarci un video con la vostra domanda.

Le sessioni, in collaborazione con Facebook, si svolgeranno nella sede del Parlamento europeo a Bruxelles.

Leggi anche ➡️ Elezioni europee 2019: come funziona il meccanismo di voto