PROFILO: Pablo Iglesias, dalla piazza al parlamento

PROFILO: Pablo Iglesias, dalla piazza al parlamento
Diritti d'autore REUTERS/Juan Medina
Di Giulia Avataneo
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il leader di Podemos è riuscito a incanalare la protesta degli Indignados in un progetto politico che ha spezzato l'alternanza del bipolarismo spagnolo. Ma secondo i sondaggi è lontano dal 20% del 2015

PUBBLICITÀ

Dalla piazza al Parlamento. Pablo Iglesias, madrileno di 40 anni, ha contribuito a incanalare in un progetto politico la protesta degli Indignados, iniziata in Spagna nel 2011.

Tre anni più tardi, la fondazione del partito di sinistra Podemos è un successo: Iglesias, e altri cinque deputati, fanno ingresso al parlamento europeo. Il 20% alle Politiche del 2015 segna la fine del bipolarismo in Spagna.

In Catalogna Podemos, che sostiene la richiesta di un referendum vincolante sull'indipendenza, è arrivato ad essere il primo partito. Ha espresso anche i sindaci di Madrid e Barcellona. Punti fondanti del suo programma sono la lotta alla corruzione, impulso all'economia verde e un sussidio universale garantito.

Al dibattito in TV del 22 aprile Iglesias mette l'accento sull'incorruttibilità di Podemos

I sondaggi danno Podemos al 13%, ben lontano dal suo massimo consenso. Anche in caso di alleanza con i socialisti, i suoi 30 - 40 parlamentari potrebbero non bastare per formare un governo di sinistra.

Per saperne di più: Spagna, elezioni generali 2019, chi sono i candidati e cosa propongono

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

PROFILO: Albert Rivera e la riscossa di Ciudadanos

PROFILO: Spagna: Pedro Sánchez ci riprova

Gerusalemme, decine di migliaia marciano contro la riforma della giustizia