Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Brexit, il cerchio stretto intorno a Theresa May

Brexit, il cerchio stretto intorno a Theresa May
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Riprende l'attività parlamentare in Gran Bretagna insieme al pressing dei falchi Tory pro Brexit per cercare di spingere Theresa May alle dimissioni: cosa auspicata da più di un deputato ma che Downing Street continua per ora a escludere. Intanto il tentativo di arrivare a un accordo di compromesso sul divorzio dall'UE dovrebbe anche servire a scongiurare un'altra scalata del nuovo partito di Nigel Farage che in merito ha dichiarato:

"Penso che un grande obiettivo per questo partito possa essere dire: 'Guardate Brexit non è un qualcosa che riguarda la destra o la sinistra, si tratta di decidere se stare nella ragione o nel torto. Se si vuole essere una nazione democratica funzionante un Paese normale o meno'.

Dal canto suo Anna Soubry, unitasi al Gruppo degli indipendenti ha chiarito:

"La Brexit è la questione più importante al centro del nostro Paese sin dalla Seconda Guerra Mondiale, la parola deve tornare di nuovo ai cittadini perché decidano in modo definitivo".

I due partiti sembrano dunque asserragliarsi contro la May che ha già detrattori all'interno del suo partito.

Intanto è prevista una nuova tornata di negoziati proprio con l'opposizione laburista per la ricerca di un accordo di compromesso sul divorzio dall'Ue da far ratificare alla Camera dei Comuni entro il 22 maggio.