ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Rinviato processo ad attivisti 'No Tap'

Rinviato processo ad attivisti 'No Tap'
Udienza il 10 ottobre. Attivisti, 'nessuna pacificazione'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – LECCE, 5 APR – E’ stato rinviato al prossimo 10
ottobre il processo a carico di 25 attivisti del movimento ‘No
Tap’, imputati per i disordini che si verificarono il 13
novembre 2017 in occasione dell’istituzione, da parte del
prefetto di Lecce, della ‘zona rossa’ che prevedeva limitazioni
e divieti intorno all’area del cantiere di San Basilio, a San
Foca di Melendugno, dove sono in corso i lavori di costruzione
del terminale di ricezione del gasdotto Tap. Il processo avrebbe
dovuto aprirsi questa mattina davanti ai giudici della seconda
sezione penale del Tribunale di Lecce, ma é stato rinviato a
causa di un difetto di notifica per due imputati. I 25 attivisti
a giudizio sono accusati tutti di manifestazione non autorizzata
e, a vario titolo, di danneggiamento, violenza privata,
oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. Fuori dal Palazzo
di Giustizia un gruppo di attivisti del movimento che si oppone
alla realizzazione in Salento del metanodotto ha protestato
ribadendo che “nessuna pacificazione é stata raggiunta”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.