ULTIM'ORA

Road trip: Brexit incerta, cosa ne pensano i britannici di Alicante?

Road trip: Brexit incerta, cosa ne pensano i britannici di Alicante?
Dimensioni di testo Aa Aa

La situazione legata alla Brexit è sempre più intricata. Theresa May si è detta pronta a dimettersi se in cambio il Parlamento britannico approverà il suo accordo con Bruxelles. Ad Alicante, tappa del road trip europeo di Euronews in vista delle prossime elezioni europee, vivono oltre 100mila cittadini britannici e la situazione attuale sta creando non poche preoccupazioni.

Tutte le tappe del road trip di Euronews

Recentemente i governi di Spagna e Regno Unito hanno approvato un accordo per permettergli di continuare a votare e a candidarsi alle elezioni comunali, ma sul tavolo restano diverse questioni in sospeso. Ne abbiamo parlato con Carole Saunders, britannica residente da trent'anni in Spagna e da otto consigliere comunale per il Partito popolare nella località di Calpé.

Cosa pensa dell'annuncio di Theresa May?
È tremendo, siamo in un limbo e non sappiamo cosa succederà ora. Non è stata trovata un'intesa su nessuna delle opzioni alternative messe sul tavolo. E' una vergogna, una vera vergogna.

Cosa crede che succederà ora?
Non lo so, penso che ci stiamo avviando verso un secondo referendum. Lo dico perché ho parlato con diverse persone che mi hanno detto che vorrebbero votare di nuovo. Se succedesse, voterebbero per restare nell'Unione europea perché hanno capito quali potrebbero essere le conseguenze in caso contrario.

Qual è la maggiore preoccupazione dei cittadini britannici che vivono qui? La preoccupazione principale è legata alla sanità. Non abbiamo ancora firmato nessun accordo con il governo spagnolo. In questo momento il Regno Unito paga la Spagna per le nostre prestazioni sanitarie. Quasi tutti i britannici che vivono qui sono soddisfatti del sistema sanitario della Comunità Valenciana. Poi, parlando con il Consolato, abbiamo avuto conferma che la polizia nazionale ha smesso di concedere la residenza ai britannici. In teoria questa misura sarebbe dovuta scattare il 29 marzo, ma hanno già cominciato ad applicarla. In questo modo complicano i piani di chi vorrebbe comprare una casa per vivere qui. Sanità e residenza, queste sono le due cose più importanti. Sono molto preoccupata.

Il road trip di Euronews: viaggio di 10 settimane in vista delle elezioni. Tutte le puntate precedenti

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.