ULTIM'ORA

Brexit: cosa ne pensano gli scozzesi?

Brexit: cosa ne pensano gli scozzesi?
Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre si avvicina la data fatidica del 29 marzo che sancirà la Brexit, siamo andati a cercare di capire cosa pensano gli elettori medi in giro per il Regno Unito.

Il nostro reporter Alexander Smith questa volta è andato a Nord fino a Edimburgo, capitale della Scozia, dove ha incontrato lo chef Jamie Mac Cormack.

"Gli scozzesi non hanno votato per uscire dall'unione europea" ha detto Jamie "l'Inghilterra ci ha fatti uscire, noi non abbiamo votato per questo"

Lo scambio di battute si è fatto più serrato quando si sono toccati temi come la democrazia.

Alex: "La democrazia non andrebbe in crisi se avessimo un risultato nel 2016 e un altro risultato quest'anno?"

Jamie: "La democrazia non è andata in crisi dopo che la Scozia è stata strappata dall'Unione Europea contro la sua volontà? Questa non è crisi della democrazia? La Scozia dovrà lasciare l'Unione Europea contro la sua volontà. Solo per il voto degli inglesi".

Alex: "Cosa mi dici dell'oltre 40% degli scozzesi che ha votato per il leave?"

Jamie: "E tu cosa mi dici del 60% di scozzesi che ha votato per il remain?"

Alex: "Perchè essere scozzesi è così importante?"

Jamie: "Esci da quella porta e guardati intorno, amico"

Abbiamo fatto proprio così, abbiamo lasciato Edimburgo la mattina dopo per raggiungere in auto le montagne scozzesi. Ci siamo spostati fino all'estremo e gelido nord, a Moray.

E il punto più lontano che avremo da Westminster durante tutto il nostro viaggio. In questa città la metà della gente ha votato per il leave 3 anni fa. Con Sandra Campbell abbiamo fatto una passeggiata serale sulla spiaggia.

Sandra: "Ho votato per lasciare l'Unione Europea perchè mio fratello è un pescatore. Per loro gli affari vanno male perchè ci sono pescatori che arrivano qui da paesi che non hanno un km di costa".

Alex: "Che cosa vorresti dire alle persone che adesso stanno cercando di cambiare la tua decisione?"

Sandra: "Beh, penso che dovrebbero lasciare che si vada avanti verso la Brexit, credo che la maggior parte di noi ne abbia avuto abbastanza di tutto questo".

Sandra: "Non credo che abbiamo bisogno di un altro referendum, penso che dovremo solo andare avanti con il processo di uscita e vedere che cosa succederà".

Alex: "Durante la campagna per il referendum pensi che ti abbiano informata bene?"

Sandra: "No No. Penso che non ci sia stata informazione a sufficienza per far prendere alla gente la decisione più appropriata".

La prossima tappa del viaggio di Alexander Smith in Gran Bretagna sarà un posto che è diventato una spina nel fianco per chi voleva una Brexit rapida e idolore: l'Irlanda del Nord.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.