Somalia, raid aereo contro terroristi al-Shabaab: decine i morti

Somalia, raid aereo contro terroristi al-Shabaab: decine i morti
Di Antonio Michele Storto
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

il raid arriva a una settimana dall'attacco che il gruppo - filiazione somala di al-Qaeda - ha condotto su un hotel di lusso a Nairobi, uccidendo 15 persone: tra loro, un turista americano, già sopravvissuto nel 2001 al crollo delle Twin Towers

PUBBLICITÀ

Sarebbero più di 50 i morti nel raid aereo che l'aviazione statunitense ha lanciato a Jilib, in Somalia, contro il gruppo fondamentalista al-Shabaab, cellula locale di al-Qaeda che qualche ora prima aveva condotto un attacco contro una base militare somala.

"Siamo riusciti a uccidere almeno 75 militanti dopo l'attacco - riferisce un ufficiale dell'esercito somalo - e molti altri ne abbiamo feriti. Con i nostri alleati internazionali continueremo a dar loro la caccia fino a prevalere".

Il raid, che ha intercettato un camion carico di militanti islamisti, è avvenuto a circa 400 km dalla capitale Mogadiscio e non lontano dal confine kenyota, nel sud rurale della Somalia dove al-Shabaab - cacciata dalla capitale grazia alla massiccia controffensiva lanciata nel 2011 da esercito somalo e Unione africana - controlla ancora ampie porzioni di territorio.

Nella zona la presenza militare si è intensificata dopo che il gruppo ha rivendicato la paternità dell'assalto a un hotel di lusso di Nairobi, che il 15 gennaio è costato la vita a 14 persone: tra loro c'era anche un turista statunitense, che nel 2001 era sopravvissuto all'attacco alle Torri gemelle.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Somalia: gli al Shabaab attaccano un hotel, è strage

Somalia: salgono a 10 le vittime dell'esplosione avvenuta a Mogadiscio

Somalia: con ariete suicida cade città frontaliera