Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Germania verso un esercito multinazionale

La Germania verso un esercito multinazionale
Dimensioni di testo Aa Aa

Alla faccia del pacifismo che aveva fatto della Germania il paese campione d'Europa adesso Berlino deve riarmarsi ma per rimpire i ranghi dovrà creare un contingente multinazionale e reclutare soldati o aspiranti tali di altre nazionalità.

La campagna acquisti della Bundeswehr

Che la Bundeswehr abbia aperto la campagna acquisti rivolta verso giovani con diversi passaporti lo conferma anche il Capo di Stato Maggiore Eberhard Zorn, Ispettore generale dell'esercito tedesco, cioè il più alto in grado nella gerarchia militare a Berlino.

Da qui il motiplicarsi delle esercitazioni di un po' tutte le unità. Dopo la stagione della guerra fredda, in cui la Germania occidentale fu costretta ad armare mezzo milione di uomini, e prevedere 750 mila riservisti pronti ad affrontare l'Armata rossa adesso il governo tedesco deve portare i suoi effettivi delle tre armi ad almeno 198.000 soldati operativi entro il 2024.

Per volontà di re Trump

La pressione su Berlino l'ha esercitata soprattutto il presidente americano Donald Trump che ad un recente vertice Nato ha dichiarato che Washington potrebbe ritirarsi a sostegno dell'alleanza se l'Europa non aumenta le spese militari.

Le nazionalità più interessanti

Così anche la cancelliera Angela Merkel ha dovuto piegarsi. Secondo i dati conosciuti circa 255.000 Polacchi, 185.000 italiani e 155.000 rumeni, di età compresa tra i 18 e 40, vivono in Germania. Se il 10% di loro fosse interessato alla Bundeswehr, si potrebbero avere almeno 50.000 candidati ma non si sa se verrebbero inquadrati all'interno dei regolari reparti tedeschi oppure se andrebbero a formare una sorta di Legione straniera. Cosa che non sarebbe una novità visto che la Wehrmacht, ai suoi tempi, era già un'organismo multinazionale.