ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tricolore e Europa sulla bara di Megalizzi

Tricolore e Europa sulla bara di Megalizzi
Dimensioni di testo Aa Aa

Il Tricolore, segno di appartenenza, ma Antonio Megalizzi credeva cosi tanto in quella Europa nel cui cuore ha trovato la morte che il padre Domenico ha voluto adagiare sulla sua bara anche la bandiera dell'Unione. Un gesto spontaneo, rispettoso.

La salma del giovane reporter ucciso nell'attentato del mercato di Natale a Strasburgo è giunta a Trento, la città dove è nato. La camera ardente nella chiesa di Cristo Re è stata aperta tutta la giornata e lo sarà fino a domani pomeriggio, giorno dei funerali di Stato ai quali parteciperanno anche il Presidente della repubblica Sergio Mattarella e il capo del Governo Giuseppe Conte.

Tanti i cittadini, molti i giovani che hanno voluto testimoniare la loro presenza. A Trento oggi domani interrotta qualsiasi attività tradizionale natalizia. Intanto sono arrivati i risultati dell'autopsia che ha confermato la morte dovuta a quel maledetto proiettile nel cranio.

La magistratura ha aperto un fascicolo per i reati di strage e attentato con finalità di terrorismo.