ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Macron in raccoglimento a Strasburgo; indagini sulla rete di Chekatt

Macron in raccoglimento a Strasburgo; indagini sulla rete di Chekatt
Dimensioni di testo Aa Aa

L'attentatore è morto, Strasburgo tira un sospiro di sollievo e venerdì mattina ha riaperto i suoi mercatini di Natale. Dopo la segnalazione della presenza di un uomo ferito in rue Lazaret, giovedì notte è finita la fuga di Chérif Chekatt. All'arrivo della polizia l'uomo ha reagito sparando, ed è stato a sua volta colpito a morte.

Il presidente francese Emmanuel Macron si è recato dopo la fine del consiglio europeo. Ha incontrato le forze dell'ordine e i parenti delle vittime.

Sul posto si era già recato il ministro dell'Interno Christophe Castaner. L'Isis ha rivendicato l'attentato, ma per il Ministro è stata una mossa "opportunistica", non ci sono elementi per pensare che Chekatt fosse parte di una rete che gli ha dato sostegno e protezione.

Tuttavia l'inchiesta è solo all'inizio. Al momento sono state sottoposte a fermo sette persone, quattro sono familiari del killer.

Rémy Heitz, Procuratore della Repubblica
"Le nostre indagini si stanno concentrando sulle ultime 48 ore, per capire se l'uomo sia stato aiutato nella fuga".