ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'incubo Brexit e la richiesta di riapertura dei negoziati

L'incubo Brexit e la richiesta di riapertura dei negoziati
Dimensioni di testo Aa Aa

Brexit si, Brexit no... i parlamentari europei no vogliono sentir parlare di nuovi negoziati

Mentre il Regno Unito sembra diviso come non mai, l'UE ritrova unità grazie all'accordo sulla Brexit, in particolare sulla clausole di garanzia per l'Irlanda. Il leader dei conservatori ha affermato che quando si tratta di evitare un confine fisico, siamo tutti irlandesi, mentre il deputato verde Filippe Lambert ai microfoni di euronews è stato più diretto.

"Se si vuole mantenere unita la Gran Bretagna, allora è l'intero Regno Unito che deve rimanere strettamente associato all'UE . Ma questo non è quello che vogliono coloro che intendono lasciare l'UE. Il problema è l'accordo del venerdì santo. Quindi se vogliono liberarsene, allora che lo dicano. Non si può incolpare l'Irlanda o l'Unione europea. La colpa è del Regno Unito e questo lo rende uno stato canaglia , mi dispiace, ma non sta rispettando i suoi impegni legali ".

Il primo ministro britannico, Theresa May, è partita per un tour in Europa. Alcuni si chiedono cosa potrà ottenere, a parte accumulare miglia aeree. Per i socialisti c'è un'altra opzione, spiega Udo Bullman.

"L'Europa ha parlato: abbiamo detto tutto ciò che dovevamo e ora spetta a Londra prendere le decisioni. Non c'è spazio per i negoziati per ridiscutere della Brexit. Il partito socialdemocratico avrebbe piacerebbe a vedere un Regno Unito avvalersi della capacità di revocare l'articolo 50 e decidere di rimanere".

Brexit, non Brexit, accordo non accordo...il tempo stringe e presto l'Union Jack sarà rimosso dagli uffici delle istituzioni europee.

Cosa bolle in pentola a Strasburgo

Tutela dalle sostanze cancerogene

I deputati hanno votato per migliorare le tutele per i lavoratori europei esposti a sostanze cancerogene. Questa è la maggior causa di decessi legati all'ambiente lavorativo e il parlamento vuole ridurre i rischi, impostando un limite massimo di esposizione.

Visti umanitari in arrivo

Sono 2000 le vite perse nel Mediterraneo solo quest'anno. I deputati hanno approvato in una proposta non vincolante per istituire un programma europeo per i "visti umanitari". Il programma prevedere che le richieste vengano rivolte alle ambasciate dell'UE all'estero, rendendo l'Europa accessibile, senza rischiare la vita.

Connettere le regioni europee

Il mercoledì è dedicato alla coesione del blocco europeo. Il fine è collegare le regioni più esterne alle città interne con un piano incentrato sui trasporti, il digitale e l'energia.

Consegna del premio Sakharov

Infine, il regista ucraino Oleg Sentsov riceverà il Premio Sakharov per la libertà di pensiero. Attualmente sta scontando una pena detentiva di 20 anni in Russia. Il presidente del Parlamento Antonio Tajani lo ha definito "un simbolo della lotta per il rilascio di prigionieri politici".