ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Madagascar, 10 milioni alle urne per il nuovo presidente

Lettura in corso:

Madagascar, 10 milioni alle urne per il nuovo presidente

Madagascar, 10 milioni alle urne per il nuovo presidente
Dimensioni di testo Aa Aa

Urne aperte in Madagascar per il primo turno delle elezioni presidenziali. I quasi 10 milioni di aventi diritto potranno scegliere tra 36 candidati, tra i quali il capo dello stato uscente, Hery Rajaonarimampianina. Per uno dei paesi più poveri del mondo si tratta del ritorno alla democrazia, dopo una lunga serie di violenze politiche sfociate in colpi di stato.

"Mi auguro un presidente eletto e accettato dalla comunità internazionale, in un quadro di stabilità politica", dice un elettore. "Spero che possa iniziare un cambiamento, poiché le difficoltà che stiamo affrontando sono davvero tante", aggiunge una donna.

Sin dal 1960, quando il Magadascar ottenne l'indipendenza dalla Francia, nessun capo dello stato è riuscito a completare il proprio mandato. Lo scontro politico nel paese è tradizionalmente senza esclusioni di colpi, mentre corruzione e clientelismo hanno tolto credibilità alle istituzioni e al potere politico. Se nessuno dei candidati raggiungerà il 50 per cento dei voti, il ballottaggio tra i due migliori classificati si svolgerà domenica 19 dicembre prossimo.