Papa Francesco canonizza i santi dei poveri

Papa Francesco canonizza i santi dei poveri
Diritti d'autore REUTERS/Alessandro BianchiREUTERS/Alessandro Bianchi
Di Salvatore Falco
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

"La ricchezza è pericolosa" per tutti, ma soprattutto per la Chiesa che "si ammala", ha detto il pontefice. In Piazza San Pietro erano presenti 70.000 fedeli, con una nutrita rappresentanza da El Salvador, dove monsignor Oscar Romero fu ucciso nel 1981 mentre recitava messa.

PUBBLICITÀ

Paolo VI e Oscar Romero. Papa Francesco canonizza i santi dei poveri.

In Piazza San Pietro erano presenti 70.000 fedeli, con una nutrita rappresentanza da El Salvador, dove monsignor Romero fu ucciso nel 1981 mentre recitava messa. Secondo un'indagine Onu l'omicidio fu ordinato dal leader dell'estrema destra Roberto D'Aubuisson Arrieta.

"Era un martire, è un martire del popolo salvadoregno - dice una fedele giunta dal Paese centro americano - Ha combattuto per il bene contro il male e per i poveri , per tutti".

"La ricchezza è pericolosa" per tutti, ma soprattutto per la Chiesa che "si ammala" ha detto il pontefice che ha proclamato santi anche due fondatori e due fondatrici di ordini religiosi e il giovane napoletano, Nunzio Sulprizio.

Papa Francesco ha fatto ingresso in Piazza San Pietro impugnando la croce di Paolo VI e il cingolo macchiato di sangue di monsignor Romero.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Hanno un lavoro ma non arrivano a fine mese: ecco i nuovi poveri europei

Il Vaticano reagisce contro le accuse al Papa di Viganò

Il controsinodo dei cardinali ribelli: preoccupazione per benedizione delle unioni omosessuali