Il Papa accetta le dimissioni dell'arcivescovo di Washington

Il Papa accetta le dimissioni dell'arcivescovo di Washington
Di Paolo Alberto ValentiClaudio Lavanga
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il cardinale Wuerl, 78 anni a novembre, è stato contestato dopo la pubblicazione del Report del Grand Jury della Pennsylvania ricco di testimonianze di abusi su minori. Sebbene non colpevole di molestie avverte la responsabilità di non aver sorvegliato abbastanza

PUBBLICITÀ

Papa Francesco accetta la rinuncia dalla carica di arcivescovo di Washington del cardinale Donald Wuerl, 78 anni a novembre. Il prelato è stato contestato negli ultimi mesi, dopo la pubblicazione del Report del Grand Jury della Pennsylvania con un dossier ricco di testimonianze di abusi su minori avvenuti nello Stato nordamericano negli ultimi settant’anni.

Nominato arcivescovo di Washington da Benedetto XVI nel 2006, Wuerl, dopo l'accettazione della rinuncia dell'allora cardinale Theodore McCarrick - molestatore di seminaristi sanzionato da Papa Francesco che gli ha tolto la porpora - aveva già presentato le dimissioni nel novembre 2015.

L'accettazione delle dimissioni è stata accompagnata da una lettera personale del Pontefice al porporato come spiega il nostro corrispondete da Roma Claudio Lavanga.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Pasqua, il Papa: "Fermare venti di guerra, scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev"

L'autobiografia di Papa Francesco: "quando stavo male c'era chi pensava già al conclave"

Il controsinodo dei cardinali ribelli: preoccupazione per benedizione delle unioni omosessuali