EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Interpol: la moglie di Meng Hongwei chiede aiuto alla comunità internazionale

Interpol: la moglie di Meng Hongwei chiede aiuto alla comunità internazionale
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

"Mio marito è in pericolo", afferma la donna con convinzione, dopo un messaggio ricevuto dal consorte prima della sua scomparsa, avvenuta a fine settembre

PUBBLICITÀ

La moglie di Meng Hongwei, Presidente dell'Interpol, chiede aiuto alla comunità internazionale.

"Mio marito è in pericolo", afferma la donna, che si dice allarmata da un messaggio ricevuto dal consorte prima della sua scomparsa.

L'Interpol ha annunciato di aver chiesto chiarimenti alle autorità cinesi sul proprio Presidente, di cui non si hanno più notizie dal 29 settembre scorso, mentre si trovava in viaggio in Cina.

Così, in una dichiarazione a Euronews, l'Organizzazione internazionale per la cooperazione di Polizia, in merito alle sorti del 64enne.

La Segreteria Generale dell'Interpol "attende con impazienza una risposta ufficiale" da Pechino, si legge nella nota.

Secondo quanto riportato dal South China Morning Post, l'uomo sarebbe stato fermato e messo sotto indagine dalle autorità del suo Paese.

È stata la moglie a segnalarne la scomparsa alle autorità francesi: l'inchiesta è stata aperta a Lione, quartier generale dell'Interpol.

Prima di essere eletto a fine 2016, Meng Hongwei è stato vice Ministro in Cina, Responsabile per la Sicurezza pubblica, nonché dirigente del Partito Comunista.

La sua nomina fu criticata da alcune Organizzazioni non governative, attive nella difesa dei diritti umani.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Kiev non vuole un russo a capo dell'Interpol

Riflettori puntati sull'Interpol: cos'è e come funziona?

Veicoli rubati: INTERPOL supporta operazione in Finlandia